Nasceranno i Democratici: Zingaretti archivia il Pd e apre alla fusione con i grillini

Nicola Zingaretti passerà alla storia come il segretario che chiude l’esperienza del Pd. Ci sarà un congresso entro l’anno per dare vita ad “un partito nuovo”. “Non ci sciogliamo. Ci rinnoviamo e combattiamo” precisa.

Il Governatore laziale al momento preferisce non parlare ora del cambio di nome. Ma Goffredo Bettini, consigliere di Zingaretti e mente del “Pd nuovo”, lavora al nuovo brand. Roberto Morassut, che di Bettini è intimo amico, ha rivelato quello che potrebbe essere il nuovo nome: “I Democratici”. Togliere la definizione di “partito” sarebbe un modo per facilitare l’obiettivo indicato da Andrea Orlando. “Dobbiamo costruire un posizionamento che consenta di assorbire una parte delle spinte che sono state interpretate in questi anni dal populismo”.

Il Pd nuovo non sarà più articolato solo in circoli. Si aprirà alle società civile. Ma soprattutto I Democratici guardano alla fusione con i grillini per dare vita un nuovo sinistra centro. Con tanto di benedizione di Beppe Grillo. Le due forze insieme potrebbero superare il 30% e avvicinarsi così alla Lega di Matteo Salvini. Anche se non fanno i conti con un centrodestra unitario che vale il 50% dei voti….

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin