L’Atalanta ferma l’Inter, ora la Juve può vincere il titolo d’inverno

Ora non dipende più dall’Inter ma dalla Roma. La squadra di Conte è prima, con un solo punto di vantaggio, ma rischia di perdere tutto, la testa della classifica e lo scudetto d’inverno. Infatti, se stasera la Juventus dovesse vincere a Roma, la squadra di Sarri sarebbe avanti e campione d’inverno.

L’Inter è stata fermata dall’Atalanta. E’ stato un pareggio merito di Handa, il para rigori, che a due minuti dal novantesimo ha cancellato Muriel dal dischetto, evitando il clamoroso sorpasso. È stata una partita fatta di duelli, di pressing in tutte le zone del campo.

Lautaro sfrutta alla perfezione la triangolazione con Lukaku e spezza l’equilibrio dopo appena quattro minuti. Nell’ultimo quarto d’ora prima dell’intervallo gli ospiti alzano il ritmo, sfiorando il pareggio con un’incornata di Toloi e invocando un rigore, apparso evidente per una trattenuta di Lautaro sullo stesso difensore. Rocchi non vede e si fida di Irrati alla Var senza andare allo schermo, ma oltre al tiro dal dischetto ci sarebbe l’espulsione del Toro argentino.

Nel secondo tempo è l’Atalanta a fare la partita. Baricentro alto e personalità spiccata. Gasp corregge l’errore di partenza, togliendo Zapata, ancora lontano dalla migliore condizione, a favore dello scatenato Malinovskyi, che nel giro di due minuti colpisce il palo da fuori area. Poi tocca a Muriel. Il pareggio arriva ad un quarto d’ora dalla fine. Il muro dell’Inter cede per una disattenzione di Godin e un errore di Candreva, che si fa anticipare da Gosens. Il finale è sofferenza per l’Inter. Senza il guizzo di Handanovic, sul rigore di Muriel, la lezione sarebbe molto più dura.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin