Grillini preoccupati per le voci di un accordo Salvini e Renzi per andare al voto

154

Ugo Grass ha comunicato il suo ingresso nella Lega. Lo hanno seguito i colleghi Francesco Urraro e Stefano Lucidi, senatore umbro alla seconda legislatura, con idee di destra, ma grande sostenitore dell’alleanza con il Pd alle regionali. Matteo Salvini li ha accolti favorevolmente. Mentre Luigi Di Maio è furioso. “Ci dicano quanto costa al chilo un senatore. In confronto a Salvini, Berlusconi era un pivello”. Il ministro accusa i transfughi di mancanza di dignità. Ma Grassi e Urraro li ha scelti lui, candidati per i collegi uninominali tra la società civile, a completa discrezione del capo politico. Ora i grillini “tremano” al pensiero che i tre siano solo la punta di un iceberg che rischia di mandare in pezzi una nave già in cattive acque. Anche Alessandro Di Battista si è tirato fuori. Ha in mente nuovi progetti e sarebbe pronto a una nuova partenza. Tornerà in gioco solo in caso di nuove elezioni. Sia i grillini sia il Pd sospettano che ci possa essere un accordo tra il leader di Italia Viva Renzi e quello della Lega Salvini per andare al voto. E’ stato proprio un emissario del Carroccio a mettere sull’avviso il Nazareno. “Renzi ci ha chiesto aiuto per fermare il modello spagnolo e lo sbarramento al 5%. In cambio, farebbe cadere il governo”.