Salvini smentisce che nella Lega Italia confluirà Fi

“E’ uno scenario surreale, come gli incontri inesistenti con Renzi in Toscana” ha precisato Matteo Salvini. Il Capitano ha così smentito i retroscena di stampa secondo cui Forza Italia sarebbe pronta a confluire nella nuova “Lega Italia”. “C’è qualche giornalista che ha eccessi di fantasia”, ha aggiunto.

Silvio Berlusconi, secondo indiscrezioni, infatti, starebbe consegnando Forza Italia nella mani di Matteo Salvini, il quale forse al congresso milanese del 21 dicembre, “annuncerà la neonata formazione politica denominata Lega Italia”. I sondaggi collocano Forza Italia sotto il 5%. Secondo alcuni parlamentari e dirigenti forzisti, il Cavaliere avrebbe “consegnato e proposto” di accogliere nelle liste di “Lega Italia” un drappello di parlamentari da inserire nelle liste da presentate al Sud.

Matteo Salvini ha tutto l’interesse a rafforzarsi nel Sud, in modo da limitare la sempre più crescente coalizione di Fratelli d’Italia con a capo Giorgia Meloni, data nei sondaggi a doppia cifra. Per facilitare tale operazione ci sarebbe Denis Verdini, ex coordinatore di Forza Italia e suocero di Matteo Salvini. Nel caso in cui dovesse andare in porto questo progetto politico Forza Italia, nel giro di pochi mesi, non esisterà più. Alcuni parlamentari si rifiuterebbero e non aderirebbero mai ad una scelta così drastica, ma non vogliono associarsi ad un simile progetto politico, e una ventina di deputati vicini a Mara Carfagna, si sono ritrovati mercoledì sera in un ristorante di Piazza di Spagna a Roma ed hanno promesso che non si lasceranno trascinare dalla “rete” leghista.

Gli accordi per le regionali

“Con grande spirito di coesione e di collaborazione, dopo un lungo e costruttivo confronto tra i leader, i tre partiti hanno raggiunto un accordo sui profili dei candidati governatori e sulla composizione delle liste per le Regioni che andranno al voto”. E’ quanto si legge in una nota dei leader di Lega, Matteo Salvini, Fi, Silvio Berlusconi, e Fdi, Giorgia Meloni, al termine di un vertice ad Arcore. L’intesa sarà perfezionata nei prossimi giorni.

“C’è crescente preoccupazione – scrivono i tre leader del centrodestra – per il liquefarsi della maggioranza di governo, che però propone una Manovra disastrosa a base di tasse e manette”. Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia “rappresentano la coalizione di centrodestra che è largamente in testa in tutti i sondaggi e governa la maggioranza delle Regioni. I tre partiti sentono il dovere di difendere gli interessi degli italiani e vogliono riportare alla guida del Paese il buon governo. Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia – concludono – stanno facendo in Parlamento un’opposizione dura e le elezioni regionali del 2020 confermeranno che le sinistre e il Movimento 5 Stelle non godono più della fiducia degli italiani”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin