Milano. Oratori: funzione educativa e sociale insostituibile

132

Sono oltre 150 i giovani lombardi che hanno partecipato all’apertura ufficiale della sesta edizione del progetto ‘Giovani insieme 2019/2020’. L’evento ha visto la presenza dell’assessore allo Sport e Giovani, Martina Cambiaghi e del vescovo di Vigevano e delegato per la Pastorale Giovanile della Regione ecclesiastica della Lombardia, monsignor Maurizio Gervasoni. ORATORI, LUOGHI PER UNA CRESCITA VALORIALE – “Il bando Giovani Insieme rappresenta uno dei pilastri dei nostri interventi per i giovani – ha spiegato l’assessore Cambiaghi – perché riteniamo che la grande funzione sociale ed educativa svolta negli oratori e la loro capillarità sul territorio lombardo possano favorire lo sviluppo di competenze non formali ed esperienze valoriali. Stiamo lavorando per redigere una legge regionale dedicata ai giovani e desideriamo che siano proprio i giovani a esprimersi in merito. Un progetto che diventerà non solo percorso che arricchirà i giovani di competenze e capacità spendibili anche nel mondo del lavoro, ma anche uno spazio di partecipazione che permetterà di esprimere con forza i valori della nostra comunità”. PREVENIRE IL DISAGIO GIOVANILE – Il progetto Giovani Insieme si propone realizzare, all’interno degli oratori lombardi, interventi finalizzati alla diffusione della pratica sportiva e della solidarietà, alla promozione sociale e di iniziative culturali per prevenire l’emarginazione sociale e il disagio giovanile, con un occhio particolarmente attento agli aspetti educativi e spirituali; punta a sostenere, inoltre, l’inserimento di figure di riferimento giovani e capaci di animare e contribuire all’arricchimento delle attività offerte nel contesto oratoriano, dedicate a ragazzi e ragazze. I SOGGETTI COINVOLTI – Gli educatori di età compresa fra i 20 e i 30 anni in possesso di diploma di scuola superiore che sono stati selezionati in base al loro curriculum e alle esperienze in ambito educativo, perfezioneranno le proprie conoscenze attraverso un corso di formazione che si svolgerà nelle diocesi lombarde e negli oratori. Le attività prevedono la presenza dei giovani in parrocchia per 400 ore annue e sono state avviate ufficialmente il 1° settembre 2019: l’impegno sul campo durerà fino al 31 agosto 2020 e ha anche l’obiettivo di far acquisire ai giovani competenze spendibili, per esempio, in contesti lavorativi. ORATORI LOMBARDI, DATI E NUMERI – Giunto alla sesta edizione il progetto ‘Giovani Insieme’ ha coinvolto sinora più di 1.000 giovani. In Lombardia è concentrato il 38,45% per cento degli oratori italiani: 2.307 gli oratori lombardi su quasi 6 mila a livello nazionale. Mediamente ogni oratorio è frequentato da 180 bambini e ragazzi per un totale di oltre 400 mila giovani fino a 30 anni sui 2.487.080 residenti in regione nella stessa fascia d’età. Di questi, la maggioranza, pari al 54%, appartiene alla fascia d’età 6-12 anni; il 27% alla fascia d’età 13-18 anni; il 12% ai giovani tra i 19-30 anni e il restante 7% circa alla fascia entro i 6 anni. Negli oratori lombardi prestano attività di animazione 179.338 educatori e volontari laici di età compresa tra i 20 e i 30 anni. Giunto alla sesta annualità il progetto Giovani Insieme ha coinvolto sino ad ora più di 1.000 giovani. GIOVANI INSIEME, QUINTA EDIZIONE – Il progetto 2018/2019 ha coinvolto complessivamente 196 giovani, assunti in 147 parrocchie delle 10 diocesi lombarde. A fronte del coinvolgimento di 210 giovani previsti dal progetto, gli idonei in fase di avvio sono stati 192.