Le 5 diete più popolari per stare in forma mangiando bene

Lo stare bene e in forma, la prevenzione delle malattie e l’efficienza dell’organismo umano passa in prima battuta dalla corretta alimentazione.
Informarsi e capire quali sono i cibi che ci fanno stare in salute dovrebbe essere una delle nostre priorità, ma troppo spesso mangiamo e beviamo in modo disordinato, seguendo semplicemente le nostre preferenze di gusto oppure le mode del momento, o peggio ancora per risparmiare sull’acquisto dei cibi.

Scegliere cosa, quanto e quando mangiare può essere complicato, ma per fortuna nutrizionisti e medici hanno creato tantissime diete, sia per esigenze specifiche che per prevenire o guarire alcune patologie.

Alcunie sono efficaci per perdere peso, mentre altre lo sono per mettere su peso e muscoli, abbassare il colesterolo, oppure vivere una vita lunga e salutare
Una dieta è una sorta di guida per mangiare e bere, dove il tipo e la quantità di cibo sono pianificati al fine di raggiungere la perdita di peso o seguire uno stile di vita particolare.

Diete specifiche

Sia nei supermercati, ma soprattutto nelle farmacie negli ultimi anni sono comparsi molti prodotti alimentari che servono in alcuni casi a seguire diete specifiche come la Tisanoreica, o la Life 120, mentre in altri servono a chi a allergie come al glutine, oppure sono alimenti di qualità superiore sia come preparazione che per gli ingredienti come la linea Alce nero o Enerzona.
Sicuramente i prezzi di questi alimenti complessi e studiati sono superiori a quelli dei normali cibi che troviamo nei negozi, ma i benefici ricevuti in qualità della vita valgono sicuramente la spesa.
Per abbattere i costi di acquisto è possibile acquistare i prodotti nelle farmacie online, che permettono di ordinare facilmente a prezzi nettamente inferiori, qui basta pianficare gli ordini e seguire le campagne di sconto per risparmiare dal 10 al 30%.

Le diete più popolari

La dieta a zona
Questa dieta mira a un equilibrio nutrizionale del 40% di carboidrati, del 30% di grassi e del 30% di proteine in ogni pasto. L’attenzione si concentra anche sul controllo dei livelli di insulina, che può risultare in una maggiore perdita di peso e controllo del peso corporeo rispetto ad altri approcci.

La dieta a Zone incoraggia il consumo di carboidrati di alta qualità non raffinati e grassi, come olio d’oliva, avocado e noci.

Dieta chetogenica
La dieta chetogenica è stata usata per decenni sia come trattamento per l’epilessia sia per numerosi altri usi.
La sua caratteristica è portare a ridurre l’assunzione di carboidrati e aumentare l’assunzione di grassi.
Sembra contrario al buon senso, visto che negli ultimi anni tv e giornali hanno demonizzato i grassi saturi, ma permette al corpo di bruciare i grassi come combustibile, piuttosto che i carboidrati.
Qui parliamo di grassi sani, come quelli presenti in avocado, noci di cocco, noci del Brasile, semi, pesce azzurro e olio d’oliva, che vengono aggiunti alla normale dieta.

La dieta provoca la decomposizione di depositi di grasso per il carburante e crea sostanze chiamate chetoni attraverso un processo chiamato chetosi, e diversi studi e ricerche la ritengono promettente in relazione alla gestione del diabete, alla salute metabolica, alla perdita di peso e al cambiamento della composizione corporea.

Dukan
Ci sono diete ad alto contenuto proteico, basso contenuto di grassi e basso contenuto di carboidrati, e la dieta Dukan è tutti e tre queste cose insieme!
Proteine e verdure sono i componenti principali dei 100 cibi che puoi “mangiare quanto vuoi”, secondo il sito ufficiale.
La dieta prevede quattro fasi che diventano meno restrittive man mano che progredisci; se stai cercando un modo rapido e semplice per perdere peso, la dieta Dukan non è così.
Prchè si tratta di un piano a lungo termine, ed è possibile che si verifichino alcuni alti e bassi, a seconda della fasi in cui ti trovi.
Questa dieta può richiedere mesi per arrivare alla fine, esicuramente una costanza mentale per seguirla fino in fondo non comune a tutte le persone.

Dieta crudista
La dieta basata sui cibi crudi, chiamti in inglese raw food, comporta il consumo di alimenti e bevande che non sono lavorati, sono completamente vegetali e idealmente biologici.
I seguaci di questa dieta ritengono che almeno i tre quarti dell’assunzione di cibo di una persona debbano essere costituiti da cibo crudo e molti di loro sono anche vegani e non mangiano né bevono nulla che sia a base animale.

Dieta mediterranea
Tipica dei paesi del sud Europa come l’Italia e la Spagna, pone l’enfasi sul consumare tanti cibi vegetali, fagioli, noci, cereali integrali, semi, olio d’oliva come fonte principale di grassi alimentari e frutta fresca come dessert.
Il formaggio e gli yogurt sono i principali prodotti caseari e sono inclusi anche quantità moderate di pesce e carni bianche, fino a 3/4 uova a settimana, piccole quantità di carne rossa e moderate quantità di vino.

Fino a un terzo della dieta mediterranea è costituita da grassi, con quelli saturi che non devono superare l’8% dell’apporto calorico.
La dieta mediterranea è tra le più studiate, ed è affidabile per migliorare la qualità della vita di una persona e ridurre il rischio di malattie.

 

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin