Perché rivolgersi a degli specialisti per la scelta dei prodotti di imballaggio e incollaggio

82

Quando si effettua una spedizione si spera sempre che il contenuto arrivi a destinazione integro e rimanga ben protetto, sia che si tratti di un “invio privato” che di un trasporto di articoli destinati alla vendita al pubblico. È importante quindi prevenire eventuali danni assicurandosi che l’imballaggio sia effettuato al meglio per garantire l’integrità del prodotto e scegliendo accuratamente l’involucro a seconda del tipo di oggetto da avvolgere. Rivolgersi a dei professionisti come Arix Imballaggi potrebbe risultare fondamentale per selezionare il miglior tipo di imballaggio e incollaggio per la merce da trattare. FUNZIONE DI UN IMBALLAGGIO Un buon imballaggio deve proteggere il prodotto dallo sporco e dagli agenti esterni, non deve incidere troppo sul costo finale, deve essere leggero e facile da trasportare e deve riportare sulle apposite etichette tutto ciò il necessario per identificarne immediatamente il contenuto. TIPI DI IMBALLAGGI Abbiamo detto che, per essere protetto al meglio, ogni materiale necessita del suo specifico imballaggio. Esistono principalmente tre differenti tipi di imballaggio:

  • l’imballaggio primario è l’involucro che riveste direttamente il prodotto pronto al consumo (ad esempio la busta che contiene l’insalata oppure la confezione del latte).
  • l’imballaggio secondario è quello che contiene prodotti multipli (ad esempio tre lattine di polpa di pomodoro insieme).
  • l’imballaggio terziario è quello che permette di avvolgere i prodotti facilitandone il trasporto e la spedizione con la massima sicurezza preservandone il contenuto.

MATERIALI PER IMBALLAGGI Per effettuare un imballaggiopossibile utilizzare diversi tipi di materiali come la plastica, il vetro, la carta o cartone, il legno, la plastica. La legge risulta molto rigida in merito alle regole da seguire per l’imballaggio di un prodotto per cui è importante attenersialla normativa precisa, onde evitare severe sanzioni. Anche in questo settore il mercato mette a disposizione delle soluzioni più rispettose dell’ambiente; è quindi possibile scegliere di utilizzare materiali riciclabili ed ecosostenibili in modo tale da evitare che finiscano nei rifiuti generici alla fine della loro vita. L’INCOLLAGGIO NEGLI IMBALLAGGI Per potenziare la protezione e la sicurezza degli imballaggi, vengono spesso impiegate delle colle o altri sigillanti al fine di tenere uniti al meglio gli involucri. L’incollaggio deve garantire la resistenza alla temperatura esterna, all’umidità, permettendo la circolazione di aria all’interno del pacco, e la resistenza a carichi e sollecitazioni. Le tipologie di prodotti per l’incollaggio reperibili sul mercato sono davvero svariate; le più utilizzate e notesono i nastri adesivi e la colla a caldo. Quest’ultima risulta ideale per l’incollaggio dimateriali come legno, stoffa, feltro, cartone e dove serva rapidità d’azione, ma è meno indicata per l’utilizzo su metalli, ceramica e vetro. I nastri adesivi si prestano ad essere utilizzati su moltissimi materiali e la gamma disponibile in commercio è davvero ampia. Il nastro adesivo in PVC è quello più utilizzato perché adattabile ad ogni tipo di imballaggio. Questo tipo di nastro adesivo garantisce una durata nel tempo e resiste agli agenti atmosferici. Il nastro adesivo in PPL, invece, è noto per essere una soluzione più ecologica, sfruttando un collantea base d’acqua. La gamma di prodotti per imballaggio e incollaggio è davvero vasta ed è facile trovarsi in difficoltà al momento dell’acquisto ignorando le differenze esistenti tra un prodotto e l’altro. Solo rivolgendosi a degli esperti nel settore sarà possibile assicurarsi di scegliere il prodotto giusto e di utilizzarlo al meglio per ogni evenienza.