Roma. Calcio solidale: in Campidoglio l’evento conclusivo di Giovani in campo

Si è tenuto nella Sala della Protomoteca in Campidoglio l’evento conclusivo del progetto “Giovani in campo, sperimentazione di calcio solidale interculturale e integrato per giovani cittadini sani, attivi, responsabili”. L’iniziativa, promossa dall’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale – Dipartimento Politiche Sociali, insieme a Fondazione Roma Solidale, ha visto la partecipazione di circa mille studenti delle scuole primarie e secondarie romane.

Nel corso della manifestazione sono state premiate le scuole e le squadre che hanno partecipato al progetto e il cortometraggio “Pura passione” di Luca Lucini, vincitore del Concorso “Calcio e Sociale” 2018-19. Tra gli ospiti anche il giovane attore Andrea Carpenzano, protagonista del film “Il Campione”. “Giovani in campo” ha promosso negli ultimi dodici mesi il protagonismo degli studenti e valorizzato lo strumento del calcio per “fare comunità”. E’ stata posta quindi l’attenzione sulle problematiche presenti nel contesto scolastico, nelle famiglie e nei quartieri con particolare riguardo ai fenomeni del bullismo e cyber-bullismo, razzismo, chiusure identitarie, sulle difficoltà a gestire le diversità e l’esclusione dai gruppi, i rischi di marginalità e solitudine.

Le prime sperimentazioni sono state realizzate presso IC Via Ormea, ex Don Milani, Istituto Superiore Lucio Lombardo Radice, Istituto Statale Vittorio Gassman, Istituto di Istruzione Superiore Statale Cine-TV Roberto Rossellini, Istituto Comprensivo Giorgio Perlasca, Istituto di Istruzione Superiore I.T.C. Di Vittorio, I.T.I. Lattanzio e Istituto Comprensivo Via Dal Verme. Per il Campidoglio si tratta di un progetto che, attraverso lo strumento e il linguaggio universale del calcio, ha permesso di attivare tra i giovani un momento di confronto e riflessione sui temi dell’inclusione e dell’integrazione. In tal senso, è stato prezioso il gioco di squadra tra istituzioni ed operatori presenti sul territorio.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin