L’Inter conferma Luciano Spalletti e scarica Mauro Icardi

Non ci sono dubbi. Giuseppe Marotta conferma a pieno titolo Luciano Spalletti. Il dirigente nerazzurro invece apre alla cessione di Mauro Icardi a fine stagione. “Le valutazioni saranno fatte al momento giusto, per noi è un giocatore importante ma conterà anche la sua volontà” sottolinea.

L’ad dell’Inter allontana l’ipotesi Antonio Conte. “Giusto dargli fiducia, ha creato una struttura di squadra. Le voci su Conte nascono dal fatto che è un vincente ed è sul mercato ma Spalletti ha ancora due anni di contratto”. Icardi “è uno dei migliori giovani e dei migliori attaccanti in circolazione. La volontà della società importanti, poi c’è anche quella del giocatore. Uno scambio con Icardi? Sottolineo solo il valore di entrambi, nonostante Paulo sia in una momentanea involuzione” rammenta Marotta a Radio 1 Rai.

“Spalletti sta facendo viaggiare la squadra lungo gli obiettivi prefissati. Abbiamo gli stessi punti dello scorso anno ma siamo terzi, la Champions è alla portata e speriamo di poterla raggiungere perché è prioritaria. Giusto dargli fiducia, abbiamo lui e bisogna elogiarlo per i risultati ottenuti”.

“La volontà della famiglia Zhang è di migliorare la rosa”

L’ad ammette: “Stiamo trattando con Godin, che incarna esperienza e cultura vincente”. Ma il gap dalla Juventus rimane pesante. “Un modello vincente, non solo per i risultati sul campo. Vincerà lo scudetto ancora per qualche anno. L’attenuante per l’Inter è che in otto anni ha cambiato tre proprietà. Non c’è ancora stabilità all’interno dell’azienda”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin