Torino. Autismo: il valore della neurodiversità

137

Appuntamento in Sala Mostre della Regione Piemonte – Piazza Castello, 165 a Torino dalle 16:00 alle 18:00 di domani martedì 2 aprile per affrontare il tema dell’autismo. “Uno dei concetti fondamentali che devono passare relativamente all’autismo è che si tratta prima di tutto di una Condizione, una Neurodiversità, con caratteristiche assolutamente peculiari di processazione dei pensieri, delle informazioni, di visione della realtà. Lo stato di disabilità dell’autismo non è intrinseco alla sindrome, ma può essere determinato e/o aggravato da un insieme di comorbidità (es: epilessia, disabilità intellettiva, depressione, etc.) e condizioni ambientali sfavorevoli come l’ignoranza (intesa come “non conoscenza”) generalizzata sull’autismo da parte del contesto clinico e sociale e la mancanza di percorsi adeguati, per le persone autistiche, sullo sviluppo delle loro potenzialità e sull’apprendimento di abilità adattive. Queste carenze aumentano esponenzialmente il disagio/malessere delle persone autistiche a tal punto da rendere inutilizzabile il loro potenziale e spesso facendoli realmente “ammalare”. Questa situazione, già eticamente inaccettabile, comporta per la società la perdita di un valore incalcolabile che vorremmo invece far emergere: la possibilità, attraverso queste straordinarie menti, di sperimentare uno sguardo sul mondo e sulle cose da una prospettiva diversa, che può tracciare nuovi percorsi e soluzioni, che arricchisce il pensiero, l’anima, la cultura, l’arte, la scienza, la tecnologia…e quindi l’umanità intera”. E’ quanto si legge in una nota Angsa Torino. • H 16:00 – 16: 15: PRESENTAZIONE EVENTO • H 16:15 – 17:15 AUTISMO: il valore della neurodiversità – Dr. Roberto Keller • H 17:15 – 17:45 PRESENTAZIONE PROGETTO PER L’AUTISMO ETA’ ADULTA: “CIRCLE LIFE” * ( a cura di ANFFAS Torino e ANGSA Torino) • H 17:45 – 18:00 breve spazio per domande e dibattito Dr. Roberto Keller: Psichiatra e neuropsichiatra infantile – Responsabile Centro regionale per i Disturbi dello Spettro Autistico in età adulta *Progetto CIRCLE (of) LIFE Circle (of) Life è un progetto di innovazione sociale promosso dai capofila FISH Piemonte, ANFFAS Torino e ANGSA Torino, in collaborazione con molte altre associazioni sulla disabilità, che ha come obiettivo l’abilitazione massima possibile per ogni persona presa in carico al fine di creare quei presupposti indispensabili all’autonomia e all’autodeterminazione, per una buona qualità di vita e la piena realizzazione di uno stato di benessere. La presa in carico è prevista per ogni fascia d’età e in continuità fino alla realizzazione del progetto individualizzato di vita, che sarà definito attraverso Matrici ecologiche e dei sostegni, uno strumento interattivo che orienta logicamente e documenta, secondo un approccio evidence-based, il piano individualizzato dei sostegni ed il progetto individuale di vita. La prima fase sperimentale, che inizierà a Maggio e si concluderà a Novembre, interesserà due gruppi di autistici adulti (5 + 5) ad alto e medio funzionamento; questa sperimentazione servirà per la messa a punto delle procedure e dei protocolli e sarà costantemente seguita e indirizzata dal servizio sanitario attraverso la supervisione del Dr Roberto Keller. Per la realizzazione della sperimentazione si è beneficiato del Contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e della Regione Piemonte.