Modena. Largo Montecassino: quarantenne e nipote giù dal decimo piano

241

La città di Modena è sotto choc per il terribile omicidio suicidio. Una donna di 47 anni ed il nipote di soli 5 anni sono morti dopo una caduta dal decimo piano di un palazzo in Largo Montecassino. La donna è la zia del minorenne, figlio del fratello di lei. Le due vittime sono entrambe italiane. La tragedia è avvenuta domenica sera. La modenese avrebbe preso in braccio suo nipote, ovvero il figlio di suo fratello, saltando nel vuoto. Entrambi sono morti sul colpo. Al momento dell’accaduto pare che i due fossero da soli nell’abitazione. L’allarme è stato dato da un vicino di casa che ha notato i corpi a terra. I vigili del fuoco sono stati chiamati in largo Montecassino poiché l’appartamento da dove la donna con il bambino in braccio è caduta al suolo (dalla camera da letto) risultava chiusa dall’interno con la chiave. Il possibile incidente resta uno scenario sempre meno probabile, quasi escluso. Non sarebbero stati trovati, dentro l’abitazione, biglietti o lettere con spiegazioni sul perché. Appresa la notizia in serata sono giunti anche parenti stretti delle due vittime, le cui dichiarazioni avrebbero avallato l’ipotesi che la donna possa essersi suicidata, uccidendo al contempo il nipote. Il riserbo in merito ai possibili motivi del gesto estremo e dell’omicidio restano al momento ignoti anche se pare escluso, almeno fino a questo momento, che la donna fosse assistita per problemi di natura psichica.