Si è suicidato Keith Flint frontman dei Prodigy

Lutto nel mondo della musica. Si è tolto la vita il cantante e frontman dei Prodigy. Keith Flint è morto a 49 anni. L’artista è stato trovato senza vita nella sua abitazione di Dunmow, nell’Essex, in Inghilterra.

L’account ufficiale della band britannica su Instagram, gestito dal collega Liam Howlett, ha diffuso la notizia che si tratta di suicidio. “Non posso crederci, nostro fratello Keith si è tolto la vita nel weekend”, ha scritto, condividendo una foto di Keith. Un portavoce della Polizia ha dichiarato: “E’ arrivata una segnalazione verso le 8 di lunedì mattina, riguardante la salute di un uomo. Una volta arrivati, purtroppo, lo abbiamo trovato senza vita e abbiamo avvisato i parenti più vicini. La morte non è stata trattata come sospetta e sarà il coroner a preparare la documentazione”.

Anche il servizio di ambulanze locali ha confermato di essere stato avvisato intorno alla stessa ora: “Siamo stati chiamati per un uno privo di sensi, che purtroppo è deceduto prima del nostro arrivo”. Keith Flint divenne uno delle facce dell’elettronica inglese degli anni Novanta, quando con la sua grinta e il taglio punk divenne uno degli esponenti più riconoscibili del movimento.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin