Mal di gola, prevenzione ed errori da evitare

‘Prevenire è meglio che curare’, così recita un noto proverbio italiano definito come il modo di dire dei prudenti. Queste affermazione, è assolutamente calzante soprattutto quando parliamo di mal di gola. La prevenzione, infatti, è fondamentale per evitare la formazione di infezioni di natura virale o batterica, a carico delle mucose della faringe, della laringe, delle tonsille o delle corde vocali. A tal proposito, in questo articolo ci soffermeremo su possibili rimedi al mal di gola ed eventuali ‘strategie’ per evitarne la formazione. Ad esempio, la vasta gamma dei prodotti della linea storica di pastiglie NeoBorocillina e della linea Antisettico Orofaringeo, rappresenta una possibile soluzione che si può adottare per combattere l’irritazione alla gola.

In particolar modo rivolta ai bambini, la prevenzione è fondamentale e va seguita pedissequamente. Il mal di gola, infatti, espone a rischi fastidiosi sia bambini che adulti, a causa del potere debilitante di tale patologia. Ad ogni modo, vi sono dei principi fondamentali da seguire per non incappare in fastidiosi dolori:

  • Non fumare
  • Evitare di respirare agenti irritanti presenti nell’aria (inquinamento, fumi, polveri)
  • Evitare di assumere alimenti e bevande a temperature troppo elevate
  • Proteggere la gola durante le giornate fredde o contro le correnti d’aria
  • Mantenere la gola idratata
  • Evitare gli ambienti caratterizzati da aria particolarmente secca o particolarmente umida
  • Utilizzare umidificatori
  • Osservare le regole base dell’igiene

Attenzione soprattutto ad evitare il freddo, una delle principali cause alla base dei mal di gola. Gli sbalzi termici tra caldo e freddo, infatti, contribuiscono ad alterare i normali sistemi di termoregolazione del nostro apparato respiratorio: la diminuzione della vascolarizzazione delle ciglia che ne consegue ne limita l’attività vibratile, rendendo l’organismo più esposto all’aggressione di virus e batteri. In questo modo, il nostro corpo diviene più vulnerabile e facilmente attaccabile da infezioni, favorendo la formazione di infiammazioni ed irritazioni varie alla gola.

Ci sono, inoltre, delle indicazioni da tenere bene in mente per non incappare in errori comuni. Ad esempio, non bisogna assolutamente assumere antibiotici senza prescrizione medica: in molti casi il mal di gola può essere indotto da un’infezione virale, di conseguenza la somministrazione di farmaci antibiotici risulterebbe inutile, inefficace e superflua, se non addirittura dannosa per sé e anche per gli altri.

Falsi miti da sfatare

  • Assumere latte e derivati immediatamente dopo la somministrazione di antibiotici come le tetracicline: i latticini possono inattivare il farmaco.
  • Utilizzare farmaci antinfiammatori per lungo tempo: un simile comportamento può peggiorare i sintomi e rendere i patogeni più resistenti alle cure.
  • Fumare o respirare fumo passivo: il fumo di sigaretta, proprio come lo smog, può irritare ancor più le mucose della gola, aumentando il dolore.
  • Somministrare aspirina ai bambini di età inferiore ai 12 anni: un comportamento simile può provocare gravi effetti collaterali, quali sindrome di Reye, disfunzioni epatiche ed alterazioni cerebrali.
  • Utilizzare gli stessi asciugamani/posate/bicchieri di soggetti affetti da mal di gola o malattie simil-influenzali per ridurre il rischio di contagio.

 

 

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin