Roma. Staffetta per la pace con le scuole del Municipio

E’ terminato il 31 gennaio con il Convegno “L’incontro con l’Altro mancato” presso la Scuola di Via Laparelli 60, la seconda edizione dell’evento municipale “Staffetta per la Pace” con le Scuole del Municipio Roma V, al quale hanno preso parte diverse personalità politiche locali e nazionali, nonché vari ospiti sensibili al tema.  Anche quest’anno il Municipio Roma V insieme alle Scuole del territorio ha voluto realizzare una significativa esperienza di comunità alla riscoperta del ruolo della pace, della solidarietà e della condivisione, esportando nelle strade e nelle piazze del territorio i pensieri dei bambini e dei ragazzi sul tema.

Una manifestazione realizzata in tre giornate diverse, alla quale hanno aderito le classi di ben sette Istituti Comprensivi del Municipio Roma V: “V. le Venezia Giulia”, “Via Anagni”, “Artemisia Gentileschi” e “Via dei Sesami”, “Pirotta”, “Olcese” e di “Via Laparelli 60”, registrando una partecipazione complessiva di oltre mille alunni. Tra gli ospiti l’Onorevole Luigi Gallo, Presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati, che ha parlato ai ragazzi non solo di pace, ma anche di come sia importante che tali iniziative vengano condivise con il territorio, evidenziando quanto sia fondamentale che tutto ciò venga fatto uscire al di fuori delle mura scolastiche, invitando anche gli studenti a farsi parte attiva nel costruire sul territorio in cui vivono una rete con le varie Associazioni e Comitati siti nel quartiere.

Presente al Convegno anche la Presidente della Commissione Capitolina alle Politiche Sociali e Salute, Maria Agnese Catini, che ha portato ai presenti i saluti della Sindaca di Roma Capitale Virginia Raggi. Nel confronto con i ragazzi ha ribadito la necessità di costruire una comunità solidale, affrontando il confronto e le differenze altrui con coraggio e determinazione.
Sono intervenuti anche l’ispettore Capo Massimo Melito e Barbara Rotundo della Polizia di Stato che hanno affrontato le problematiche che attanagliano gli studenti: il bullismo ed il cyberbullismo. Un fenomeno che sempre di più tocca i giovani e che è possibile abbattere attraverso la sensibilizzazione e alla formazione, ma anche attraverso un’educazione specifica.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin