Il Raid dell’Etna accende i motori

Primo round del giro della Sicilia per auto storiche in occasione della Giornata Nazionale del veicolo d’epoca: si parte con Palermo, Monreale, Partinico e Mazara del Vallo

Il rombo dei bolidi d’epoca del Raid dell’Etna, giunto alla sua ventunesima edizione, iniziano a farsi sentire: le auto guidate da 80 equipaggi provenienti da ogni parte del mondo, sono pronte a sfoggiare lungo le strade siciliane, ruggenti cavalli e cromature dal fascino senza tempo. Quest’anno la manifestazione, ideata e organizzata da Giovanni Spina e Stefano Consoli, ha preso il via domenica 23 settembre in occasione della “Giornata nazionale del veicolo d’epoca” e sarà on stage per sette giorni per regalare al pubblico degli appassionati uno spettacolo indimenticabile.

La carovana d’epoca percorrerà 1.000 km di tragitto, toccando i luoghi simbolo dell’Isola: si parte dalla città di Palermo dove, dopo l’arrivo delle auto in gara provenienti da Genova a bordo di un vettore della flotta GNV – sponsor dell’iniziativa – i raiders si sono radunati in viale della Libertà per l’inizio ufficiale della manifestazione, inaugurato con la prima prova cronometrata.

Oggi lunedì 24 si entra nel vivo con la prima tappa che tocca la città di Monreale con visita guidata alla Cattedrale, poi Partinico e Mazara del Vallo.

Martedì 25 si proseguirà alla scoperta di Erice, Paceco e Trapani, dove i gentlemen driver disputeranno una gara di regolarità a Mozia. Il terzo giorno le auto faranno tappa a Selinunte alla scoperta del parco archeologico e, dopo una sosta a Marsala presso il Museo archeologicoBaglio Anselmi”, faranno poi ritorno in serata a Mazara del Vallo. Dalla costa occidentale alla costa orientale siciliana: il percorso proseguirà verso l’autodromo di Pergusa, luogo di un’importante prova cronometrata per i partecipanti per poi giungere nella serata di giovedì 27 nel cuore della città di Catania, in Piazza Università per la gara “Coppa delle Dame – Trofeo Eberhard & Co.”

Venerdì 28 sarà il turno del vulcano Etna, dove l’abilità dei piloti e la conoscenza delle proprie auto saranno messe a dura prova; giro di boa per gli equipaggi con la premiazione della “Coppa delle Dame – Trofeo Eberhard & Co.”, del “Condorelli Fidelity”, del “Gentlemen Driver Perofil” e del “Lady Driver Oroblù”.

Il Raid dell’Etna si chiuderà sabato 29 settembre con la premiazione del “Trofeo Eberhard”, della “Coppa delle Dame – Eberhard”, del “Porsche Tribute” e del “Classic Michelin”.

Lucio Di Mauro

Giornalista - Presentatore Conduttore TV - Critico Teatrale e Cinematografico - Iscritto Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani

Lascia un commento