Maradona dimentica la Dinamo Brest e sbarca nella Liga de Ascenso de México

Ben 150 mila dollari al mese. A tanto ammonta l’ingaggio per El Diez in Mexico. Così dopo la sontuosa accoglienza da presidente della Dinamo Brest nello scorso luglio, Diego Armando Maradona lascia la Bierlorussia per approdare in Mexico.

L’ex calciatore è diventato l’allenatore del Dorados de Sinaloa. L’ex mister argentino aveva firmato un pre contratto fino al 2021 con il club di Brest ma dalla sua prima conferenza stampa non è più tornato in Bielorussia. I Dorados de Sinaloa sono un club della regione del Culiacan. Militano nella Liga de Ascenso de México, la seconda serie.

Maradona approda sulla panchina della squadra che è stata l’ultima tappa da calciatore di Pep Guardiola. Al momento è al terzultimo posto in classifica. Il club ha esonerato Paco Ramirez. L’ex Pibe de Oro inizia in Centroamerica una nuova avventura. In Mexico però l’accoglienza non è tanto calorosa. La stampa ha attaccato l’argentino per il suo alto compenso e classificandolo come “drogato” e non idoneo. I media locali l’hanno definito “una figurina”.

Lascia un commento