Errori di Papu Gomez e di Cornelius: Atalanta fuori dall’Europa League

189

Restano solo Lazio e Milan. L’Atalanta è fuori dall’Europa League. I bergamaschi sono stati battuti 4-3 dopo i rigori (0-0, stesso risultato dell’andata, anche dopo i supplementari) dal Copenaghen nel match di ritorno del playoff. Decisivi gli errori dal dischetto prima del Papu Gomez (traversa), poi dell’ex Cornelius (parata di Joronen). Bisognava vincere o pareggiare segnando almeno un gol. La gara di andata finita 0-0 costringe l’Atalanta a segnare in Danimarca, nel ritorno del playoff che potrebbe aprire le porte dei gironi della prossima Europa League. Gasperini opta per un atteggiamento offensivo con Zapata al centro dell’attacco, Gomez e Pasalic a supporto del gigante colombiano. Dall’altro lato il Copenaghen con un 4-4-2 difensivo, con i soli N’Doye e Fischer ad agire in attacco supportati dagli esterni Skov e Thomsen. Emozioni a raffica per tutta la gara, ma la qualificazione si deciderà ai calci di rigore. De Roon chiude il destro e segna, per il Copenaghen segna nello stesso modo anche Sotiriou. Ali Adnan apre il sinistro e spiazza Joronen, poi col destro segna Gregus. Dal dischetto il Papu Gomez: palla centrale che colpisce la traversa piena. Per i danesi Skov che chiude il mancino, Gollini intuisce ma la palla gonfia la rete. Anche Masiello a segno incrociando col destro, poi N’Doye ridà vita all’Atalanta calciando alle stelle: 3-3 dopo quattro rigori a testa. Ecco l’ex Cornelius, mancino angolato ma Joronen si distende sulla sua destra e para. Sul destro di Vavro il rigore decisivo: piattone angolato e può partire la festa dei danesi. L’Atalanta saluta così l’Europa League.