Il dolore di Chiavenna e Milano per Eleonora Contin

E’ stata portata via dall’Oceano Indiano durante un’immersione tra le acque del Mozambico sabato mattina. Alcune fonti, al momento non confermate, riferiscono che sarebbe stato trovato nella notte il corpo di Eleonora Contin, trentenne di Chiavenna (Sondrio) e residente a Milano. Si era laureata e dal 2010 lavora alla Fondazione Orchestra sinfonica e Coro Sinfonico Giuseppe Verdi, dove è responsabile dell’organizzazione e dei rapporti istituzionali. Aveva deciso di trascorrere una vacanza in Mozambico insieme al marito, Matteo Gobbi, e sabato alle 9 la coppia si è immersa nelle acque cristalline, in un punto incorniciato dalla barriera corallina.

“Eleonora è una sub esperta e attenta. Sa quel che fa, non è la prima volta che compie un’immersione in un posto del genere. Lei e il marito organizzano spesso viaggi particolari, cimentandosi in attività avventurose” hanno raccontato gli amici. Qualcosa è andato storto ed Eleonora è sparita, forse per colpa di una corrente improvvisa. Disperato il marito che ha lanciato una raccolta fondi online. In 20 ore sono stati raccolti oltre 35 mila euro donati da 430 persone.

Da 8 anni Eleonora Contin lavora a LaVerdi, come responsabile di organizzazione e rapporti istituzionali. Poi la notizia giunta dal Mozambico. Una donna impegnata e piena di vita, stimata da tutti, colleghi, amici e familiari.

I due, in vacanza, erano usciti al mattino con un gruppo della struttura alberghiera Zavora Lodge per un’immersione lungo la barriera corallina. La giovane lombarda non ha fatto ritorno all’imbarcazione del gruppo. Immediatamente da Zavora Lodge è scattato l’allarme e sono partiti i soccorsi, utilizzando le imbarcazioni presenti sul luogo, ski-boats soprattutto.

 

Eleonora Contin

Lascia un commento