Milano. I ghisa sventano furto di capi di abbigliamento in Buenos Aires

123

L’unità Reati predatori della Polizia locale, coordinata dal Comandante Marco Ciacci, ha arrestato in flagranza di reato un uomo che ha tentato di rubare da un grande magazzino in corso Buenos Aires diversi capi d’abbigliamento di marca del valore di oltre 2.800 euro. Il titolare del negozio ha notato un via vai sospetto, quattro persone che entravano ed uscivano, due alla volta, dall’esercizio commerciale con una borsa voluminosa di colore scuro. Il titolare ha avvisato la Polizia locale e in pochi minuti sono intervenuti gli agenti dell’unità Reati predatori in abiti civili. Sono state individuate le due persone sospette, ne hanno seguito con attenzione i movimenti e, appena stavano per uscire dal negozio, li hanno fermati. Uno è riuscito a fuggire ma l’altro, che ha con sé la borsa, è stato bloccato. La borsa, schermata per eludere i dispositivi antitaccheggio, conteneva 20 capi d’abbigliamento firmati. Gli agenti sono riusciti poi ad individuare l’auto del fermato, parcheggiata poco distante dal negozio, e al suo interno hanno trovato altri 92 abiti rubati nello stesso esercizio commerciale. Complessivamente il valore della merce recuperata ammonta a 2.823 euro. L’uomo – M.A. nato in Albania nel 1991 – è stato arrestato in flagranza di reato e processato oggi per direttissima, mentre i complici sono tutt’ora ricercati.