Torino. Studentessa violentata da un richiedente asilo a Melendugno

Una studentessa piemontese di 14 anni, in vacanza in Salento, ha denunciato di essere stata violentata la notte di San Lorenzo. Un richiedente asilo di 22 anni, originario del Gambia, trovato privo di documenti, è stato denunciato a piede libero. Si è in attesa di chiarire l’accaduto e trovare eventuali conferme del racconto.

La minorenne ha denunciato di essere stata violentata da due persone nella pineta di Torre dell’Orso, sul litorale di Melendugno. Un richiedente asilo originario del Gambia è stato denunciato dai Carabinieri nell’ambito delle indagini. Secondo la studentessa torinese, il ragazzo sarebbe uno dei due giovani che avrebbero abusato di lei la notte di San Lorenzo nella pineta di Torre dell’Orso. Il ventiduenne, che risulta domiciliato a Roma, è stato trovato privo di documenti dai militari che per ora lo hanno denunciato a piede libero nell’attesa di chiarire l’accaduto e trovare eventuali conferme del racconto della studentessa piemontese.

La ragazza ha riferito di avere subito la violenza sessuale e poi di essersi addormentata in una tenda all’interno della pineta a causa dello stato confusionale dovuto all’abuso di sostanze alcoliche. Ad allertare i Carabinieri sono stati i familiari della stessa ragazza. Sul posto sono giunti i carabinieri e gli specialisti del reparto Investigazioni scientifiche. La ragazza, in stato di choc, è stata condotta per gli accertamenti del caso presso l’ospedale “Veris Delli Ponti” di Scorrano.

Lascia un commento