L’Estonia vuole abolire l’ora legale

Anche l’Estonia intende abolire l’ora legale, come proposto dalla Finlandia. Il ministro dell’Economia Kadri Simpson ha spiegato che la pratica di spostare di un’ora in avanti le lancette durante i sei mesi più soleggiati, come avviene in tutta l’Ue, è diventata obsoleta, anche in considerazione dello sviluppo tecnologico, per cui le motivazioni originarie della scelta (come il risparmio energetico) non sono più valide.

Il Governo della repubblica baltica ha citato anche studi secondo cui l’ora legale provocherebbe scompensi alla salute, a partire dai disturbi del sonno. L’Estonia si allinea così alla Finlandia, che vuole incidere per l’abolizione dell’ora legale.

Sono ad oggi 70 mila le firme raccolte dai finlandesi. Lo scorso febbraio, c’era stato un primo tentativo in sede europea, ma il parlamento di Strasburgo aveva respinto la richiesta, affidando alla Commissione semplicemente il compito di fare una valutazione più approfondita della questione.

Lascia un commento