Sposarsi a Parma: Teatro Regio, Consiglio Comunale, Casa dei Matrimoni, Casa della Musica

Stagione di matrimoni. Per le coppie che devono organizzare il giorno del “sì” il Comune di Parma propone interessanti location per chi sceglie la formula del matrimonio civile. La sala del Consiglio Comunale da cui scendere sposi nella piazza nel cuore della città, il Tempio della Lirica, La Casa della Musica che affaccia sul suggestivo Piazzale San Francesco, la Palazzina dei Matrimoni immersa nel verde del Parco ex Eridania.

Le seguenti sedi comunali che possono ospitare :

a. Sala Matrimoni presso il Direzionale Uffici Comunali (DUC);

b. Palazzina Eridania sita in Viale Barilla 29/A;

c. Sala del Consiglio Comunale presso la Residenza Municipale.

d. Casa della Musica sita in P.le San Francesco, 1

e. Ridotto del Teatro Regio sito in Via Garibaldi, 16/a

I matrimoni al Duc si celebrano tutti i giorni della settimana negli orari di apertura al pubblico dell’ufficio di Stato Civile, mentre al sabato mattina solo alle ore 8.30.

I matrimoni presso la Palazzina Eridania sono celebrati il giovedì e domenica mattina, sabato mattino e pomeriggio (escluso il terzo sabato di ogni mese), nei seguenti orari:

orario estivo (dal 1 aprile al 30 settembre):

mattino ore 10.00 – 11.00 – 12.00 /pomeriggio ore 16.00 – 17.00 – 18.00

tutte le domeniche ore 10.00 – 11.00 – 12.00

orario invernale (dal 1 ottobre al 31 marzo)

mattino ore 10.00 – 11.00 – 12.00 / pomeriggio ore 16.00 – 17.00.

terza domenica del mese ore 10.00 – 11.00 – 12.00

I matrimoni presso la sala del Consiglio Comunale sono celebrati il terzo sabato del mese, al mattino, nei seguenti orari: ore 10.00, ore 11.30.

I matrimoni presso la Casa della Musica si svolgono nei giorni di sabato e domenica dalle ore 10.00 alle ore 13.00 nei mesi da maggio a settembre compreso, compatibilmente con la programmazione delle attività e delle iniziative e tranne il periodo di chiusura che è, di norma, nelle due settimane centrali di agosto.

I matrimoni presso il Ridotto del Teatro Regio si possono svolgere dal martedì alla domenica, dalle ore 9.30 alle ore 17.30, dal mese di gennaio al mese di luglio compreso e nei mesi di novembre e dicembre, tenuto conto della programmazione del Teatro già stabilita.

Per particolari esigenze, debitamente motivate, e salvo verifica della disponibilità della struttura e delle esigenze organizzative dell’ufficio, sarà altresì possibile concordare orari e giorni differenti.

I matrimoni non vengono celebrati nei seguenti giorni: 1, 6 e 13 gennaio; il sabato precedente la Pasqua, il giorno di Pasqua e il lunedì seguente; 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno, 15 agosto, 1 novembre, 8, 24, 25, 26 e 31 dicembre, nelle giornate in cui sia stabilita, in via straordinaria la chiusura degli uffici comunali o in occasione di ponti o festività non espressamente sopra indicate.

Le cerimonie al Duc sono gratuite.

Per le tariffe relative ai matrimoni celebrati alla Palazzina Eridania, così come stabilito nel disciplinare per la concessione in uso temporaneo della Palazzina, è previsto un corrispettivo di € 200 per la celebrazione dei matrimoni nei giorni infrasettimanali e al sabato mattina, € 300 per la celebrazione dei matrimoni sabato pomeriggio e domenica mattina.

Per particolari esigenze, debitamente motivate, e salvo verifica della disponibilità della struttura, sarà altresì possibile concordare orari e giorni differenti a fronte di tariffa pari a € 300,00.

Per la celebrazione dei matrimoni nella Sala Consiliare viene previsto un corrispettivo di € 1.000,00.

La tariffa relativa alle cerimonie presso la Casa della Musica prevede un corrispettivo di € 1.300,00. Le tariffe relative alle cerimonie nella sala del Ridotto del Teatro Regio, sono di € 2.500,00+IVA per l’utilizzo della sola sala del Ridotto, €3.500,00+IVA per l’utilizzo anche delle sale limitrofe. Tali somme sono da versare direttamente alla Fondazione Teatro Regio.

Il corrispettivo dovuto per l’uso degli spazi per la celebrazione del matrimonio presso la Palazzina Eridania, la sala del Consiglio Comunale e la Casa della Musica e per l’eventuale catering, dovrà essere versato all’atto della prenotazione del matrimonio, indicando la causale, con una delle seguenti modalità:

– Versamento a favore del Tesoriere Comunale– c/o Banca Monte Parma S.p.A. Gruppo Banca Intesa Sanpaolo, – codice IBAN: IT52 I030 6912 7650 0000 0000 534

– Versamento a favore del Tesoriere Comunale presso lo sportello di Parma Gestione Entrate – DUC- Largo Torello de Strada 11/a

– Il corrispettivo per l’utilizzo degli spazi del Teatro Regio dovrà essere versato alla Fondazione stessa. Il pagamento dovrà avvenire all’atto della prenotazione della cerimonia con la modalità del bonifico bancario la cui ricevuta dovrà pervenire almeno una settimana prima della data fissata, sul c/c n. 36129650 – CARIPARMA CREDIT AGRICOLE – sede di Parma – intestato alla Fondazione Teatro Regio di Parma IBAN IT24J0623012700000036129650.

L’Ufficio comunale competente all’organizzazione della celebrazione dei matrimoni è l’Ufficio di Stato Civile. Una volta in possesso del nulla osta al matrimonio, gli sposi devono prenotare la data di celebrazione accordandosi con l’Ufficio di Stato Civile.

La prenotazione deve essere richiesta in forma scritta con almeno 5 giorni di anticipo qualora la sede prescelta sia il Duc, e con almeno 10 giorni di anticipo per la Palazzina Eridania, e 15 giorni per la Sala Consigliare e la Casa della Musica compatibilmente con la disponibilità delle strutture.

La prenotazione può essere effettuata presso l’Ufficio di Stato civile nei giorni e orari di apertura al pubblico e cioè:

· Tutte le mattine dalle ore 9.00 alle ore 12.00;

· Il lunedì ed il giovedì pomeriggio dalle ore 14.30 alle ore 17.00

Di norma il celebrante è un Ufficiale di Stato Civile scelto a rotazione tra i membri dell’ufficio. Qualora gli sposi desiderino come celebrante un amministratore o un consigliere comunale o altra persona con delega del Sindaco, dovranno essi stessi prendere accordi diretti e darne comunicazione all’Ufficio di Stato Civile con almeno 10 giorni di anticipo rispetto alla data prevista per la celebrazione.

Almeno 5 giorni prima della data del matrimonio, i nubendi devono provvedere a consegnare all’ufficio di stato civile le fotocopie dei documenti di riconoscimento dei due testimoni.

Lascia un commento