Toti: “Meglio votare a febbraio 2019”

“Meglio chiudere la sessione di bilancio in modo ‘tecnico’ a novembre con la sterilizzazione dell’aumento dell’Iva, il bilancio europeo e poi riportare il Paese a votare a febbraio 2019”. A dichiararlo è il Governatore ligure Giovanni Toti a Radio 105.

Per l’esponente azzurro il ritorno al voto a luglio “sarebbe grottesco”. “Votare a settembre vuol dire che il Parlamento si insedia dopo la metà di ottobre, che ha una sessione di bilancio complicata da fare a novembre. Chi avrà il cerino in mano non passerà una seconda parte del 2018 serena”.

Intanto nuova bordata di Matteo Salvini a Di Maio. “Quando abbiamo proposto il professor Savona è stato perché era il migliore per fare il ministro dell’Economia. Se Di Maio ha cambiato posizione ne parlerò con lui”. Lo ha detto Matteo Salvini, segretario della Lega. Lo stesso Giggino accusa Salvini. “Può essere che nella storia scopriremo che tutti quelli con cui abbiamo avuto a che fare ci hanno fregato, ma io preferisco passare per una brava persona che per un furbo”. Lo afferma il capo politico M5S Luigi Di Maio all’assemblea dei gruppi congiunti.

Il segretario dem Maurizio Martina definisce irresponsabili grillini e leghisti. “Lega e M5s giocano ancora a risiko sulla pelle dell’Italia. Siamo ancora allo scontro tra i loro interessi di partito alla faccia dei bisogni degli italiani”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin