Governo Cottarelli. Possibile astensione tecnica di tutto il centrodestra

Nuovo vertice dei colonnelli di Forza Italia con Silvio Berlusconi a palazzo Grazioli. Il Cavaliere sta ragionando sulle prossime mosse, vista l’evoluzione rapida del quadro politico.

Si discute anche dell’ipotesi di un’astensione “tecnica” al Governo Cottarelli, qualora dovesse emergere come posizione comune del centrodestra.  Infatti prende quota un Governo a guida Cottarelli che traghetti al voto in autunno. Il Pd tiene ferma la linea dell’astensione nel voto di fiducia. Anche nel caso in cui Fi, Lega e Fdi decidessero di dare un via libera “tecnico” all’esecutivo Cottarelli, i dem resterebbero sull’astensione.

Luigi Di Maio due giorni fa invitava a mettere una bandiera tricolore ai balconi, oggi si dice disponibile a far partire il governo. Questi qua oggi in Aula al Senato gridavano ‘andiamo a votare’, ma hanno una paura matta perché sanno che questa sceneggiata la pagheranno”. Lo dice il senatore Matteo Renzi. Se si votasse a luglio “la nostra coalizione avrebbe più voti di quanto si pensa”. L’alleanza M5s-Lega vincerebbe il 90% dei collegi uninominali? “Quella è matematica, poi c’è la politica…”, replica l’ex premier.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin