Milano. Mostre aperte lungo il ponte 25 aprile – 1° maggio

Mostre aperte durante tutto il lungo ponte che va dal 25 aprile al 1° maggio, per consentire ai milanesi rimasti in città e ai turisti una visita alle molte e diverse proposte espositive allestite nelle sedi espositive del Comune. In particolare, Palazzo Reale (“Durer e il Rinascimento europeo”, “Italiana. Storia della moda dal 1971 al 2001” e “Impressionisti e avanguardie dal Philadelphia Museum of modern art”) e il PAC Padiglione d’arte contemporanea (“Teresa Margolles”) sono aperti mercoledì 25 aprile (Festa della Liberazione) con il normale orario, dalle 9:30 alle 19:30. Lunedì 30 aprile, in occasione del ponte, l’orario viene straordinariamente esteso anche alla mattinata (quindi l’apertura è dalle 9:30 alle 19:30), mentre martedì 1° maggio (Festa del lavoro) le mostre sono aperte al pubblico con l’orario consueto (9:30 ÷ 19:30), ad eccezione del PAC che resta aperto fino alle ore 22:30.

Il Museo del Novecento (collezione permanente e mostre “Giosetta Fioroni. Viaggio sentimentale” e “Non ti abbandonerò mai” di Franco Mazzucchelli) e il MUDEC Museo delle culture (collezione permanente e “Frida Khalo. Oltre il mito”) allineano i propri orari a quelli delle mostra di Palazzo Reale e PAC, quindi restano aperti il 25 aprile e il 1° maggio, mentre lunedì 30 saranno aperti solo di pomeriggio dalle 14:30 alle 19:30.

Gli altri musei civici (e le mostre in questi allestite: “Una tempesta dal paradiso” alla GAM; “Novecento di carta” al Castello Sforzesco; “Outfit 900” e “Milano e la Prima guerra mondiale” a Palazzo Morando; “Milano in Egitto” e “Milano sepolta. Dieci anni di archeologia urbana a Milano” al Museo Archeologico; “Storia dell’Umanitaria. Pioneri di arditezze sociali” a Palazzo Moriggia) sono regolarmente aperti mercoledì 25 aprile, mentre sono chiusi lunedì 30 aprile e martedì 1° maggio. Domenica 6 maggio, per l’iniziativa “Domenica al museo”, saranno aperti gratuitamente tutti i musei civici e statali della città.

Lascia un commento