Come Pulire il Forno

In questa breve guida parleremo di come pulire efficacemente il forno da cucina, evitando di utilizzare i prodotti in vendita nei supermercati che potrebbero lasciare odori sgradevoli e residui tossici per la nostra salute.

Seguimi e imparerai come limone, acqua, aceto, sale e bicarbonato possono dare lo stesso risultato.

Ti propongo due differenti metodi di pulizia del forno che utilizzerai in base alla situazione. Se il forno non risulta troppo sporco, potrà bastare l’utilizzo di un limone, tagliato in due metà e strofinato con decisione su tutte le pareti del forno, quindi sia quelle laterali, che quella superiore e inferiore. Così eliminerai l’odore rimasto dei cibi, scioglierai facilmente l’unto e le piccole incrostazioni.

Se invece il forno è molto sporco e se lo pulisci molte ore dopo aver cucinato, e quindi presenta residui di cibo ben solidificati, ti consiglio di iniziare a tamponare le pareti con una spugnetta per piatti imbevuta di acqua ben calda. Accendilo poi e fallo scaldare un pò. Nel frattempo prepara una bacinella e versaci acqua calda,aggiungi anche 1 bicchiere di aceto bianco o di mele, 1 cucchiaino di sale e 2 cucchiai di bicarbonato.

Spegni poi il forno e stacca la presa di corrente. Immergi la spugnetta per piatti nel composto preparato e tampona le pareti del forno, lascia poi agire per 5minuti. Ripeti ancora una volta la pulitura, lasciando agire nuovamente per qualche minuto. Risciacqua infine sempre con la spugnetta, ma questa volta imbevuta solo di acqua calda. Asciuga con un panno in microfibra o della carta da cucina. Per quanto riguarda le teglie e griglie lavale con un normale detersivo per stoviglie.

Ovviamente queste sono solo due delle possibili soluzioni. Per altre modalità, per esempio, è possibile vedere questa guida su come pulire il forno sul blog Casalingaperfetta.com.

Il consiglio è comunque quello di utilizzare sempre prodotti naturali, che permettono di ottenere ottimi risultato risparmiando.

Lascia un commento