La sfida tra Torino e Juve nel menù calcistico di domenica prossima a pranzo

Il derby della Mole tra Torino e Juve si preannuncia carico di attese come al solito. Se da un lato i bianconeri dimostrano di essere in forma strepitosa, nonostante i recenti infortuni di Matuidi e la persistente assenza del gioiello Paulo Dybala, dall’altro i granata tornano a sorridere in campionato grazie alle prodezze del solto Andrea Belotti, bomber di razza che contro l’Udinese ha messo il proprio sigillo nel tabellino dei marcatori.

La partita di Serie A Toro Juve si disputerà domenica prossima alle 12,30 all’Allianz Stadium, da sempre il fortino e l’uomo in più dei bianconeri, grazie al calore e all’affetto di tifosi sempre presenti, e che per l’occasione non mancheranno certo di riservare ai cugini rivali una “calorosa” accoglienza.

Il Gallo con la testa già al Derby

Il contropiede di oltre 50 matri lanciato dal Gallo nella scorsa partita di campionato contro l’Udinese dimostra come anche il suo stato di forma sia ottimale, e che le scorie del periodo di digiuno durato quasi due mesi sono oramai smaltite.

“Da adesso in poi iniziamo al pensare al derby” ha dichiarato Belotti ai microfoni di Sky Sport, anche se la partita si preannuncia difficile e complicata. “Sappiamo tutti della grande forza della Juve” – ha continuato l’attaccante granata – “e quindi dovremo prepararla molto, ma molto bene, essere tutti compatti, cercando di metterli in difficolta, imponendo il nostro gioco”.

Con la gestione Mazzarri – che sostituisce in panchina il serbo Sinisa MihaJlovic dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia proprio ad opera della Juventus – il Torino sta riavvicinandosi alle zone chiave della classifica, con l’obiettivo dichiarato di qualificarsi per le coppe europee per la prossima stagione.

“Abbiamo sempre pensato e abbiamo sempre detto che il nostro obiettivo è l’Europa” ha confermato Belotti a Sky Sport. “Stiamo facendo il possibile perché vogliamo regalare una gioia a noi stessi e ai nostri tifosi. Non molleremo mai, perché il campionato è ancora lungo e noi ci crediamo”.

Mazzarri esonerato per il derby

A proposito del tecnico livornese, tornato in Italia dopo l’esperienza britannica in Premier League con il Watford, la squalifica inflittagli nel match contro la Samp, che è stata ridotta da due ad una  giornata dalla Corte sportiva d’Appello delle Figc, non inficerà la sua presenza sulla panchina del Toro contro la Juve.

La squalifica infatti è stata scontata già nella gara contro i bianconeri di Udine, e gli è stata comminata a causa delle eccessive proteste e delle offese riservata sul campo al quarto uomo e all’arbitro, che lo ha di conseguenza espulso dal terreno di gioco.

La Juve alle prese con la gara di Champions

I bianconeri invece cercano di restare in scia al Napoli primo in classifica cercando di battere i granata sul proprio campo. Da sottolineare il lavoro in gruppo di Dybala, che già da questa settimana ha ricominciato ad allenarsi. Probabile quindi la sua disponibilità ad essere quanto meno convocabile per il match di domenica prossima.

Indisponibile invece il francese Blaise Matuidi, reduce da uno stiramento muscolare, per il quale i tempi di recupero previsti sembrano allungarsi.

Lascia un commento