Come raggiungere la porta della Sicilia e cosa vedere a Messina

Messina Madonnina Porto

Tra le mete per la vacanze pasquali e quelle estive la Sicilia è una delle maggiormente preferite sia dagli italiani sia dagli stranieri. Una delle località più belle è Messina, metropoli adagiata sullo Stretto. Chi raggiunge l’Isola passa necessariamente dalla città, conosciuta per questo come la porta della Sicilia.

Per raggiungere l’Isola, escluso l’aereo, è necessario traghettare. Sul web è possibile reperire tutte le migliori opzioni cercando alla voce “traghetti salerno messina orari e costi biglietti in offerta”. E’ possibile in questo modo individuare sia le migliori tariffe, sia orari e servizi. Spesso Messina è considerata dai vacanzieri come città di passaggio verso mete più note come ad esempio la Valle dei Templi. Eppure questa città merita di essere visitata. L’antica Zancle è ricca di storia, di luoghi molto interessanti da vedere oltre ad essere una metropoli commercialmente molto vivace. A Messina si può fare una vacanza senza rinunciare allo shopping.

Messina per lungo tempo ha conteso a Palermo la funzione di capitale della Sicilia, conoscendo anni di splendore che ne hanno fatto la perla che tutti i vacanzieri ammirano oggi. Uno dei simboli della città è la Madonnina che si trova al porto di Messina. Una volta sbarcati è possibile noleggiare una vettura per spostarsi in autonomia oppure usufruire di un efficace e moderno servizio di trasporto metropolitano. Al capolinea degli autobus si ammira una sontuosa fontana dei primi anni del Novecento e ampliando lo sguardo si nota un palazzo molto bello, attuale sede della Camera di Commercio.

L’arte sacra trova in Messina espressioni molto belle. Il Duomo è straordinario ad iniziare dal suo campanile. L’attuale è del 1908 ed è stato progettato dall’architetto Francesco Valenti, che ha rispettato quello antico distrutto dal terremoto. L’orologio era nato per descrivere in 7 scene la storia religiosa e civile di Messina. La sua inaugurazione è del 1933. La torre originaria vanta un orologio animato astronomico, il più grande di tutto il mondo. Le statue di bronzo dorato, posizionate nella facciata di fronte la piazza, si muovono a mezzogiorno mediante un sistema di contrappesi.

Una delle attrattive principali di Messina è la fontana di Orione. Essa rappresenta quattro fiumi molto importanti per i messinesi. E’ un gioiello architettonico da ammirare. Nel Duomo si può visitare il ricco tesoro custodito nel museo interno. Salendo sul campanile si ammira la città dall’alto con uno vista suggestiva sullo Stretto. Lungo via Primo settembre vi sono tanti negozi dove comprare un souvenir. Messina si riesce a visitare in una giornata anche se l’ideale sarebbe almeno trascorrere un fine settimana. La gastronomia è una delle punte d’eccellenza come i cannoli siciliani, simbolo di Messina nel Mondo. Dopo avere ammirato la città in tanti prolungano la vacanza o scelgono di tornare.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento