Pomezia. Precipita ultraleggero morto l’imprenditore Biagio Cammarone

76

Tragico incidente nei cieli di Pomezia nell’area metropolitana di Roma. E’ precipitato un ultraleggero con a bordo un imprenditore. L’incidente è avvenuto in via Monte Bianco 12. I rilievi di legge sono stati eseguiti dai Carabinieri della compagnia di Pomezia. Per il pilota non c’è stato scampo, è morto all’istante. Il piccolo aereo è precipitato dopo avere tranciato i cavi dell’alta tensione.

L’ultraleggero Tecma P92 era partito dall’area di volo “Ali Nettuno”. Il pilota Biagio Cammarone, imprenditore di 71 anni, aveva preso il mezzo a nolo. Era un grande appassionato di volo e aveva l’autorizzazione dell’Areonautica militare. Si alzava in volo per fotografare l’area intorno a Pomezia. La sua famiglia è molto conosciuta a Torvaianica poiché gestisce da anni un’area di servizio in via Danimarca.

Non si esclude che Cammarone possa essere stato colto da un malore. L’ultraleggero stava volando molto basso, quasi all’altezza degli alberi quando è precipitato dopo che il mezzo ha urtato un paio di cavi dell’alta tensione. A riferirlo un testimone oculare.

Biagio Cammarone