Bologna. Giulio Lolli arrestato dalla Rada: è in carcere a Tripoli

123

Sul suo profilo facebook risulta sposato con  una donna del luogo e residente a Tripoli. E’ Giulio Lolli. Per l’Italia è latitante da 7 anni. E’ ricercato per le truffe della Rimini Yacht. Sull’imprenditore bolognese gravano due mandati di cattura internazionale emessi dalla Procura riminese. Era finito nelle carceri di Gheddafi da cui era stato liberato dalle milizie ribelli. Adesso è stato arrestato dalle forze speciali di deterrenza “Rada“, militari alle dipendenze del Ministero dell’Interno libico.

L’ex imprenditore nautico è in carcere a Tripoli. A Rimini Lolli è accusato di associazione per delinquere finalizzata alla truffa e estorsione. Rimane da capire se la Libia consegnerà l’imprenditore alla giustizia italiana. Nel Paese africano la situazione è piuttosto instabile e non è detto che si arriva facilmente all’estradizione.

Giulio Lolli