Filippo Magnini e Michele Santucci indagati per doping

Nuoto choc. Filippo Magnini e Michele Santucci risultano indagati per doping sulla base degli atti dell’inchiesta della procura della Repubblica di Pesaro che indaga sul caso del nutrizionista Guido Porcellini.

A Magnini la procura Nado contesta la violazione degli articoli 2.2 (uso o tentato uso di sostanze dopanti) e 2.9 (favoreggiamento) del codice Wada. A Santucci, invece, viene contestato solo il favoreggiamento. I due atleti saranno ascoltati a breve dalla procura Nado Italia.

Lo scorso giugno i pm avevano chiesto il rinvio a giudizio per Porcellini e il dirigente del rugby Antonio Maria De Grandis (indagati per commercio di prodotti dopanti, falso, ricettazione e uso di medicinali guasti e sostanze provenienti dalla Cina), mentre per Magnini il gip aveva rilevato che non vi fossero prove, ragion per cui aveva archiviato la sua posizione. Intercettato e pedinato Magnini non aveva ricevuto né utilizzato la sostanza, e non era indagato. La procura di Pesaro aveva precisato che “alcuni prodotti sequestrati sono stati offerti a Magnini, in base alle evidenze di indagine, ma non risulta l’assunzione”.

Filippo Magnini

Lascia un commento