Cagliari. Joelle Maria Giovanna Montis aveva un passato difficile

Tanto sangue nell’immobile al secondo piano di un condominio di via dei Donoratico 57 dove è stata trovata morta, su un materasso, Joelle Maria Giovanna Montis, 58 anni, nata in Tunisia ma poi tornata in città con i genitori sardi. La cinquantenne condivideva l’appartamento con altre tre persone, tra cui una coppia che con la donna assassinata condivideva la camera. Si tratta di un quarantenne e di una donna di 26 anni che hanno avvisato il 118.

accoltellamentoI Carabinieri della compagnia di Cagliari e del nucleo investigativo del reparto provinciale, hanno rinvenuto la Montis con diverse ferite di arma da taglio sul corpo. Quattro persone sono state condotte nella caserma di via Nuoro. Intervenuti sul posto il pubblico ministero Daniele Caria, il medico legale Roberto Demontis e gli uomini del Ris.

Joelle Maria Giovanna Montis nel giugno del 2014 quando aveva perdere di sé ogni traccia per 10 giorni. All’epoca abitava con il figlio Luca, oggi 33 anni, nel centro Caritas di viale Fra Ignazio. AGGIORNAMENTO – In serata sono stati tradotti in carcere i coinquilini della vittima (leggi qui).

Lascia un commento