Sorrento. Luigi Nunzet violenta ottantenne: era in carcere per violenza su altra donna

I Carabinieri di Sorrento hanno arrestato Luigi Nunzet. Il napoletano era uscito dal carcere da poche settimane. Nell’estate di tre anni addietro l’uomo di 28 anni era stato arrestato dalla polizia con l’accusa di aver picchiato e abusato sessualmente di una sorrentina di 42 anni affetta da disabilità. La vittima aveva riferito di essere stata inseguita per strada da due persone che poi, approfittando del suo handicap, l’avevano raggiunta, picchiata, violentata e presa a morsi davanti alla porta di casa. Il ventenne era finito in carcere a Poggioreale, mentre per il secondo aggressore era scattato l’obbligo di firma.

Luigi Nunzet

Ora Nunzet è stato arrestato nuovamente dopo avere abusato in via Rota di una donna di 87 anni. Sotto l’effetto dell’alcol ha prima picchiato e poi tentato di abusare della pensionata. E’ indiziato di lesioni gravissime e violenza sessuale.

L’ottantenne era scesa di casa per gettare i rifiuti quando è stata avvicinata da Nunzet. La donna ha raccontato di essere stata strattonata, poi spinta nell’androne del palazzo, dove il giovane avrebbe tentato la violenza e tramortita. A terra è stata trovata il giorno dopo dagli addetti alle pulizie. I medici hanno riscontrato un’emorragia cerebrale, ecchimosi e sfregi al volto. È in prognosi riservata ma non in pericolo di vita.

I Carabinieri sono risaliti al ventenne di Sant’Agnello. Nella sua abitazione i militari hanno ritrovato anche i vestiti sporchi di sangue indossati quando è accaduto il fatto. Il giovane condotto in caserma ha confessato che era ubriaco e di aver picchiato la donna senza alcun motivo. E’ stato rinchiuso nel carcere di Poggioreale.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento