Seul: “Negoziati ancora possibili se Pyongyang collabora”

I sudcoreani sono pronti ad una reazione “forte e decisa” in caso di attacco da parte di Pyongyang, ma al contempo Seul percorre ancora la via del dialogo invitando i cugini ad interrompere le provocazioni e tornare al tavolo dei negoziati “ancora possibili se Pyongyang collabora”.

La guerra è imminente

La tensione è palpabile. Gli scenari “stanno diventando seri per le ripetute provocazioni e minacce del Nord”, ha dichiarato il portavoce dell’Ufficio presidenziale dopo il Consiglio di sicurezza nazionale. Questo, convocato sul piano contro Guam di Kim, gli ha chiesto di fermare “ogni attività che possa far salire la tensione”.

Lascia un commento