San Marco. Uccisi Mario Luciano Romito, Matteo De Palma, Luigi e Aurelio Luciani

Strage nel Gargano con 4 morti ammazzati inclusi due fratelli contadini testimoni involontari. La mattanza è avvenuta lungo la provinciale 272 vicino alla stazione ferroviaria di San Marco in Lamis.

omicidioL’obiettivo – secondo gli inquirenti – sarebbe stato il boss Mario Luciano Romito, cinquantenne di Manfredonia. Ucciso il cognato e autista Matteo De Palma, 44 anni.

Le altre due vittime sono due contadini uccisi perché non raccontassero nulla. Le vittime sono i fratelli Luigi e Aurelio Luciani di 47 e di 43 anni.

Il boss e il cognato erano a bordo di un Volkswagen di colore nero mentre i due contadini a bordo di un Fiorino Pick up bianco. Due corpi erano nel maggiolone. Sul Fiorino Pick up c’era un altro cadavere. Una quarta persona, rimasta ferita e che viaggiava a bordo del pick up, è poi morta in ospedale. Sul posto sono stati rinvenuti attrezzi da lavoro agricoli, circostanza che conferma l’attività di contadini. Se fossero lì per caso o avevano a che fare con il boss. Saranno gli investigatori a stabilirlo.

9 su 10 da parte di 34 recensori San Marco. Uccisi Mario Luciano Romito, Matteo De Palma, Luigi e Aurelio Luciani San Marco. Uccisi Mario Luciano Romito, Matteo De Palma, Luigi e Aurelio Luciani ultima modifica: 2017-08-09T14:34:06+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento