Green conventional wedding: la nuova tendenza nella celebrazione delle nozze!

Secondo un’analisi sul portale Agriturismo.it, è sempre più costante l’incremento nelle prenotazioni dei ricevimenti di matrimonio nelle strutture agrituristiche. Il motivo principale secondo Federconsumatori è dato dal notevole risparmio che è possibile ottenere rispetto ad un matrimonio tradizionale. “Dopo anni in cui il must era stupire – spiega Sandra Betti di www.ilbiancoeilrosa.it – finalmente si torna alla semplicità con un ricevimento veloce e informale che lascia ampio spazio al party con gli amici“. Il risultato? Un matrimonio glamour, ecosostenibile e romantico, capace di valorizzare le imprese locali e di ridurre l’impatto sull’ambiente.

Green conventional wedding, si chiama così la nuova tendenza che sta prendendo sempre più piede fra i futuri sposi, basata attorno alla filosofia dell’eco-friendly.

Una moda che ha coinvolto anche nomi celebri come Alicia Silverstone, Harrison Ford, Megan Fox e addirittura i reali William e Kate Middleton. A tracciare un quadro di questo nuovo trend è uno studio realizzato da Espresso Communication per Bigi Cravatte Milano, con il contributo di 20 esperti di stile e wedding blogger.

Come organizzare un matrimonio sostenibile? Vediamo alcune idee!

Sposi - matrimonio

Inviti e partecipazioni

Partecipazioni solidali, in carta riciclata o virtuali sono tre soluzioni green ideali per comunicare ai propri ospiti la data dell’evento in modo personalizzato. Un’idea semplice, ma davvero originale arriva dal Giappone ed è la “carta che germoglia”, un particolare supporto, contenente fibra di cellulosa e piccoli semi che, una volta interrata e innaffiata, fiorisce dando vita a bellissimi germogli colorati. Oppure è possibile realizzare degli inviti fai-da-te con della carta fatta a mano tramite fotografie, ma anche il riciclo di vecchi giornali e riviste.

Scelta della location

La scelta della location è essenziale perché le nozze siano un inno alla natura. Innanzitutto, sarebbe meglio evitare location molto lontane dal luogo in cui il matrimonio viene celebrato, al fine di inquinare il meno possibile. La scelta perfetta, ad esempio, può ricadere su un agriturismo Franciacorta, un casale toscano, oppure un lido sul golfo di Napoli, ambienti semplici, ma capaci di regalare un’atmosfera magica e suggestiva. Il fatto di essere immersi in un contesto naturale è uno degli elementi più apprezzati e generalmente viene sfruttato anche come tema per gli allestimenti. Per decorare l’ambiente e le tavolate, ad esempio, si possono utilizzare legno, paglia, piante e fiori recisi; chi non disdegna un tocco country potrà servirsi addirittura delle balle di fieno come sedute.

Abito da cerimonia

Per un vero matrimonio eco-friendly, anche il vestito dovrà essere realizzato con tessuti naturali provenienti da commercio equo solidale. Lino, canapa e cotone organico sono sicuramente i più gettonati, così come la seta pura, la sisal di agave e la fibra di banana. In alternativa, è possibile acquistare un abito usato o rispolverare quello della mamma, riadattato con dettagli particolari e alla moda.

Tableau e Segnatavoli

Se siete dei veri amanti della natura, dei suoi colori e dei suoi profumi, perché non realizzare un tableau con dei vasetti di erbe e piante aromatiche? Gli stessi potrebbero essere utilizzati anche come graziosi segnatavoli e, alla fine del ricevimento, gli invitati potranno portarli con sé, in ricordo della giornata. Per un tableau più classico scegliete carta riciclata, abbellita con fiori o stoffe colorate.

Menù a km 0

Una buona soluzione per un ricevimento di nozze green può essere quello di affidarsi ad un agriturismo, magari bio, o comunque ad un servizio di ristorazione che utilizzi materie prime a km 0 prelevate dalle piccole aziende locali. Questo non significa assolutamente presentare piatti poveri o contadini, è possibile porre attenzione alla ricercatezza del piatto in base alla resa estetica del banchetto nuziale. Inoltre, sarà importante prestare attenzione al fatto che il menu rispetti un principio di territorialità e stagionalità

Bomboniere solidali

In un perfetto matrimonio green, attento all’ambiente e sostenibile, anche le bomboniere giocano un ruolo importante. Tra le più gettonate ci sono senza dubbio quelle eno-gastronomiche, come barattoli di conserve, marmellate, miele oppure bottiglie di vino, vasetti di spezie o erbe aromatiche, tutto rigorosamente bio e a km 0. L’alternativa è quella di scegliere bomboniere solidali proposte da associazioni per la tutela degli animali, dell’ambiente o progetti di cooperazione internazionale che coinvolgono i paesi del Sud del Mondo.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Un pensiero riguardo “Green conventional wedding: la nuova tendenza nella celebrazione delle nozze!

  • 2 agosto 2017 in 18:08
    Permalink

    Eh sì, pure a me affascina molto il matrimonio green, ed è così che stiamo organizzando il nostro 🙂 Confermo anche che faremo bomboniere solidali, con Amref, che ne ha di vario tipo tra cui quelle più etniche o i sacchetti che possono richiamare anche lo stile shabby, insomma cose carine e che supportano progetti importanti per le donne ed i bimbi 🙂

Lascia un commento