Anello Solitario: come scegliere l’anello perfetto?

Prima di acquistare l’anello solitario è necessario conoscere i gusti della propria compagna, così da renderla felice donandole un gioiello speciale, dal grande significato.

Oltre a ciò, bisogna valutare diversi aspetti ossia: la qualità del diamante, il colore dell’oro e la montatura dell’anello.

La qualità del diamante

Pur disponendo di un budget contenuto non si può prescindere dalla qualità: piuttosto di donare una gemma dai colori spenti è preferibile optare per un diamante dalle dimensioni più contenute (e di conseguenza meno costoso), ma brillante.

Oltre alla qualità, quando si sceglie la gemma che andrà posizionata al centro dell’anello solitario, è necessario valutare il taglio, che solitamente è rotondo a brillante, proprio per permettere la massima riflessione della luce.

Da non sottovalutare anche il colore, orientandosi tra un range di tonalità che va dalla lettera D alla G, per avere così una gemma più incolore possibile.

Infine per scegliere l’anello solitario migliore bisogna considerare la purezza. Il diamante è un minerale naturale che può avere all’interno delle inclusioni, che vanno a ridurre la riflessione della luce e, di conseguenza, la brillantezza. In base al budget si consigliano le purezze IF, ossia il diamante puro, VVSI1, inclusioni piuttosto piccole o VSI1, inclusioni piccole.

Il colore dell’oro e la montatura dell’anello solitario

Se fino a qualche anno fa gli anelli di fidanzamento erano in oro giallo o bianco, oggi lo spettro di colori si è notevolmente ampliato. Se i più tradizionali continuano a prediligere i toni più classici e intramontabili, i più audaci possono optare per l’oro rosa o nero, dal tocco più glamour e contemporaneo.

Per quanto riguarda le proposte di montature in commercio c’è davvero l’imbarazzo della scelta. In linea generale, è preferibile prediligere una montatura classica e senza tempo, che non stufi la compagna con il passare degli anni. Tuttavia la scelta varia in base alla personalità e allo stile della fortunata!

Inoltre si consiglia di verificare con attenzione che il diamante, pur essendo ben inserito nella montatura, riesca a riflettere la luce e a risplendere al meglio.

9 su 10 da parte di 34 recensori Anello Solitario: come scegliere l’anello perfetto? Anello Solitario: come scegliere l’anello perfetto? ultima modifica: 2017-07-19T15:41:31+00:00 da Massimo Fattoretto
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento