Castellammare. Antonio Fontana ucciso di fronte alla pizzeria Li Galli ad Agerola

Sicari di nuovo in azione nel Napoletano. Antonio Fontana, 59 anni di Castellammare di Stabia, considerato affiliato in passato al clan camorristico dei Somma-Maresca non più attivo, è stato assassinato in un agguato ad Agerola.

omicidioIl napoletano era in auto davanti alla pizzeria Li Galli, insieme alla moglie, quando sono giunti i sicari a bordo di un mezzo che hanno sparato contro di lui 8 colpi d’arma da fuoco. Sua moglie era appena entrata nel locale.

Subito soccorso dai passanti Fontana stava per essere trasportato con un ambulanza presso l’ospedale San Leonardo di Castellammare, ma durante il tragitto è morto. La salma è stata trasportata presso l’obitorio.

Fontana aveva un passato da pentito di camorra, sembra secondo gli inquirenti che gravitasse intorno alla famiglia dei “Fasano” del quartiere Acqua della Madonna nel centro storico stabiese. Nel 2004 il fratello della vittima, Luciano Fontana, si era pentito, dopo aver fatto parte del clan Omobono-Scarpa e aveva iniziato a ricostruire le attività del cartello che cercò di prendere il posto della cosca D’Alessandro egemone a Castellammare.

9 su 10 da parte di 34 recensori Castellammare. Antonio Fontana ucciso di fronte alla pizzeria Li Galli ad Agerola Castellammare. Antonio Fontana ucciso di fronte alla pizzeria Li Galli ad Agerola ultima modifica: 2017-07-09T02:13:16+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento