Investita e uccisa Nadia Ouedraogo pallavolista di Oriolo Romano

Non ce l’ha fatta Nadia Ouedraogo, la sedicenne investita mentre stava chiamando i soccorsi, perché l’auto su cui viaggiava con la madre aveva bucato uno pneumatico. La tragedia è avvenuta lungo la provinciale Bassanese, che collega Bassano Romano a Oriolo Romano, in località Fonte Grillo.

 

Le due donne stavano viaggiando in direzione di Oriolo Romano, quando sono state costrette a fermare per una foratura. L’auto si è fermata fuori dalla sede stradale. All’interno la donna, all’esterno la ragazza con il cellulare, che stava chiamando i soccorsi. E’ piombato il furgone. Il guidatore ha perso il controllo, andando prima a colpire la vettura ferma, per poi travolgere la ragazza. Il mezzo è finito fuori strada finendo la sua corsa contro un albero.

Con l’elisoccorso la sedicenne è stata trasporta al Gemelli di Roma. La madre è rimasta lievemente ferita. All’uomo è stata ritirata la patente, perché così prevede il codice della strada in caso di lesioni gravissime. Su di lui sono stati effettuati gli accertamenti ed è risultato negativo sia all’alcol test, sia agli stupefacenti.

Originaria del Burkina Fasu, la vittima abitava nella Tuscia. Giocava da anni nella squadra di pallavolo di Oriolo Romano.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento