Latina. Aggredita dall’ex compagno perde il figlio

Una quarantenne, incinta alla decima settimana, ha perso il figlio a seguito dell’aggressione a calci e pugni da parte dell’ex compagno. E’ successo alla periferia di Latina. La donna ha rifiutato di essere trasportata in ospedale dall’ambulanza ma, dato l’aggravarsi della situazione, è arrivata in pronto soccorso dove non c’era più nulla da fare.

violenzaLa signora, con i segni dell’aggressione subita evidenti sul volto e sul resto del corpo, ha raccontato l’accaduto. Sul caso è stata aperta un’indagine, i Carabinieri hanno identificato l’uomo e per il momento hanno inviato un’informativa in Procura denunciandolo per lesioni e procurato aborto.

Non è ancora chiaro se il bambino che la donna portava in grembo fosse dell’uomo denunciato o frutto di una nuova relazione.

Lascia un commento