Rinvio a giudizio per il caso nomine. Virginia Raggi non si dimetterà

Rimane incollata alla poltrona. In vista di un possibile rinvio a giudizio nell’ambito del caso nomine, la sindaca grillina Virginia Raggi non rassegnerà le dimissioni.

Virginia Raggi sindaco Roma

La sindaca di Roma spiega che “io mi attengo a quello che c’è scritto. Non stiamo parlando di corruzione, ma di una procedura di nomina di Salvatore Romeo, che ho fatto seguendo una procedura già avvenuta in anni precedenti e che non era mai stata contestata”.

Lascia un commento