Porto Rico: vince il si! Sta per diventare lo Stato 51 degli Usa

L’ex colonia spagnola, territorio americano da fine Ottocento, ha votato. Un referendum consultivo sullo status giuridico del Porto Rico. Con il 97% dei voti lo Stato ha scelto di entrare a far parte degli Stati Uniti. Ricardo Rossello, neo governatore dell’isola caraibica, ha garantito di volere difendere a Washington la volontà degli elettori che puntano ad essere i cittadini dello Stato 51 degli USA.

Il referendum prevedeva altre due opzioni: mantenere lo status quo o chiedere l’indipendenza. Entrambe non hanno superato l’1,5% dei voti. Si tratta del quinto referendum consultivo sullo status dell’isola dal 1967.

Ricardo Rossello ha sostenuto. “Ci presenteremo sulla scena internazionale per difendere l’importanza di vedere Porto Rico diventare il primo Stato ispanico degli Stati Uniti”.

Porto Rico è un territorio non incorporato degli USA. Chi nasce nell’isola ha la cittadinanza statunitense, ma non può votare per il presidente. Ai portoricani non è riconosciuta una rappresentanza al Congresso, dove mandano una delegazione senza diritto di voto.

La strada verso lo statehood, l’accettazione di Porto Rico come cinquantunesimo Stato, non è così facile. Sia il parlamento che Donald Trump non hanno intenzione di accollarsi il salvataggio pubblico della Grecia dei Caraibi.

9 su 10 da parte di 34 recensori Porto Rico: vince il si! Sta per diventare lo Stato 51 degli Usa Porto Rico: vince il si! Sta per diventare lo Stato 51 degli Usa ultima modifica: 2017-06-12T03:21:21+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento