Il Dna trovato sotto le unghie di Antonella Lettieri sarebbe di Francesco Fuscaldo

Colpo di scena nell’inchiesta sull’omicidio di Antonella Lettieri, commessa di Cirò Marina, accoltellata a morte nella sua abitazione il 9 marzo e ritrovata in una pozza di sangue.

Tra gli indagati anche Francesco Fuscaldo

Antonella LettieriIl ragazzo di 26 anni è il figlio di Salvatore, il bracciante agricolo che ha confessato l’omicidio e che si trova in carcere. A dare la notizia è stata “Quarto Grado”, nota trasmissione di Rete 4.

L’iscrizione del giovane nel registro degli indagati sarebbe un atto dovuto. Si tratta del quarto indagato per l’efferato omicidio. Oltre al padre Salvatore sono indagati anche la madre Caterina, grande amica della vittima, e il corteggiatore della vittima, Francesco Manfredi.

Secondo gli inquirenti nella confessione di Salvatore Fuscaldo qualcosa non va. L’uomo ha ammesso di aver ucciso la donna perché esasperato dalle sue continue richieste di denaro, conseguenza di una relazione clandestina tra i due. L’ipotesi è che l’uomo voglia coprire qualcuno, la moglie o, appunto, il figlio.

In base ad indiscrezioni smentite dai legali della famiglia, il Dna trovato sotto le unghie della commessa, che ha provato a difendersi fino alla fine, sarebbe proprio di Francesco Fuscaldo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Il Dna trovato sotto le unghie di Antonella Lettieri sarebbe di Francesco Fuscaldo Il Dna trovato sotto le unghie di Antonella Lettieri sarebbe di Francesco Fuscaldo ultima modifica: 2017-05-07T07:57:22+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1

Lascia un commento