A Reggio Calabria servizio buttafuori controllato dalla ‘ndrangheta

Un’inchiesta coordinata dalla Dda è sfociata in 15 provvedimenti di fermo a carico di elemento di vertice del clan Condello e dei Tegano, che avevano monopolizzato i “buttafuori” dei più importanti luoghi della movida di Reggio Calabria.

discoteca

In base all’indagine la ‘ndrangheta controllata il servizio di sicurezza dei locali di intrattenimento dello Stretto.

Lascia un commento