A Reggio Calabria servizio buttafuori controllato dalla ‘ndrangheta

Un’inchiesta coordinata dalla Dda è sfociata in 15 provvedimenti di fermo a carico di elemento di vertice del clan Condello e dei Tegano, che avevano monopolizzato i “buttafuori” dei più importanti luoghi della movida di Reggio Calabria.

discoteca

In base all’indagine la ‘ndrangheta controllata il servizio di sicurezza dei locali di intrattenimento dello Stretto.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento