Bagheria. Per l’omicidio di Giuseppina Orobello fermato Toni Lanza

omicidioL’assassino di Giuseppina Orobello è stato fermato. Si tratta di Toni Lanza accusato di avere ucciso la donna di 71 anni a Bagheria. La pensionata è stata rinvenuta in un lago di sangue nel suo appartamento. Il presunto omicida è un dirimpettaio. Lanza non avrebbe confessato.

Uccisa in casa a Bagheria

Giuseppina Orobello è stata uccisa con un colpo alla testa che le ha provocato una profonda ferita. Il corpo è stato scoperto dalla figlia del convivente della vittima. Al momento del delitto c’era anche il compagno della donna, molto malato, a letto. Non avrebbe visto il delitto. La donna che ha fatto la macabra scoperta ha le chiavi dell’abitazione in via Salvator Rosa, in quanto assiste il padre.

La vittima avrebbe aperto la porta all’assassino

Sarebbe stata colpita con un oggetto. I militari hanno ascoltato diverse persone, hanno rintracciato e condotto in caserma Toni Lanza con il quale la vittima avrebbe avuto dissidi. L’uomo soffrirebbe di un ritardo psichico, ma finora non avrebbe dato adito a possibili comportamenti aggressivi.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bagheria. Per l’omicidio di Giuseppina Orobello fermato Toni Lanza Bagheria. Per l’omicidio di Giuseppina Orobello fermato Toni Lanza ultima modifica: 2017-04-25T21:40:38+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento