Alfano: “Se il governo è sotto ricatto della Cgil, noi non siamo ricattabili”

Angelino AlfanoAngelino Alfano prova a dettare le condizioni al premier Paolo Gentiloni chiamato a “tenere un equilibrio di maggioranza”. Il Ministro sottolinea – su Rai Uno – che “la sinistra Pd è diventata il megafono della Cgil. Se il governo è sotto ricatto della Cgil, noi non siamo ricattabili”.

Il leader di Altermativa Popolare anticipa che se sulle riforme si segue la “sinistra da indietro tutta il governo non ci troverà”.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento