Sant’Antimo. Progettavano di uccidere un carabiniere: decapitato clan Puca

Azzerati dai Carabinieri i vertice della “famiglia” camorristica Puca egemone a Sant’Antimo e nel comprensorio. I militari di Castello di Cisterna hanno tratto in arresto 8 persone ritenute all’apice del clan.

Pianificavano un omicidio eccellente

I Carabinieri hanno anche evitato che i Puca mettessero in atto il proposito di uccidere un loro collega impegnato nelle indagini. Nella strategia criminale l’omicidio del Carabiniere sarebbe servito per allentare la “pressione” degli inquirenti.

Lascia un commento