Serie A 22.esima giornata, terzo successo stagionale del Crotone a suon di gol, tripletta di Falcinelli. Cade dopo tre giornate l’imbattibilità dell’Empoli

Il cammino del Crotone per raggiungere la salvezza e’ ancora lungo ma la  vittoria ottenuta contro l’Empoli l’ha reso meno accidentato e piu’ scorrevole. La  conquista dei tre punti non ci deve sfuggire, aveva affermato mister Nicola alla vigila, e così è stato. Ora la distanza dalla quartultima si e’ accorciata ad otto lunghezze e, cosa altrettanto importante, il Crotone visto oggi ha confermato tanta voglia di conquistare punti contro tutti. Un atteggiamento evidenziato anche contro il Genoa in trasferta la precedente giornata. Novita’ nello schieramento pitagorico il ritorno di Martella esterno sinistro al posto di Sampirisi; in attacco, esterno di fascia, Palladino in sostituzione di Trotta. L’Empoli visto allo Scida ha lottato fino al termine per evitare la battuta d’arresto senza riuscirci. Assenti tra i toscani per squalifica il difensore Pasqual e il centrocampista Tello, ai quali si sono aggiunti per motivi fisici i difensori Barba, Laurini, Zambelli, l’attaccante Maccarone e il trequartista Saponara passato alla Fiorentina in prestito con obbligo di riscatto sulla base di 10 milioni. Le novita’ operate da mister Martusciello rispetto alla precedente partita casalinga vinta contro l’Udinese hanno riguardato Veseli difensore destro, Di Marco esterno, Diousse’ sulla linea mediana, Marilungo in attacco al posto di Maccarone. Ospiti senza forzare nei minuti iniziali concentrati a  controllare gli avversari in fase offensiva. Pochi impegnati i due portieri. Il trio d’attacco del Crotone e’ pero’ deciso a non subire l’arroccamento difensivo degli ospiti e creano molte azioni da gol sulle fasce. In seguito ad una di queste giocate arriva il momentaneo vantaggio pitagorico al minuto ventiquattro grazie a Palladino che dalla sinistra fornisce un ottimo assist per Stoian che in diagonale mette dentro il pallone (secondo gol stagionale del pitagorico). Tutto facile per il Crotone che potrebbe raddoppiare con Falcinelli in altre due occasoni: ventinovesimo e trentaduesimo. Nonostante il vantaggio il Crotone non perde l’abitudine di commettere il solito errore difensivo che avviene al minuto trentottesimo quando Mchedlidze mette dentro il pallone del pareggio dopo essere stato deviato da Ceccherini. E’ una partita che il Crotone deve assolutamente vincere, lo vogliono i pitagorici che gia’ al minuto cinquantadue potevano passare nuovamente in vantaggio con Falcinelli se, dopo aver ricevuto l’assist di Stoian, non avesse calciato il pallone tra le mani del portiere. L’azione e’ stata propedeutica al vantaggio dei locali. Al minuto cinquantacinque punizione a favore del Crotone dai diciassette metri, batte Barberis per la testa di Falcinelli che non sbaglia a mette dentro il secondo pallone della giornata, settimo stagionale. Per mister Martusciello e’ tempo per l’entrata di Maccarone in sostituzione di Marilungo con l’intento di recuperare lo svantaggio. Nel Crotone fuori Barberis e dentro Capezzi. Ancora un cambio tra gli attaccanti ospiti, fuori l’autore del  momentaneo pareggio, Mchedlidz, dentro Thiam. Nessun pericolo per Cordaz ben coperta dalla difesa. Lascia il campo anche Palladino (sara’ stata questa l’ultima presenza del giocatore con la maglia del Crotone?) per fare posto a Trotta. Chi si aspettava qualche giocata vincente del goleador Maccarone e’ rimasto deluso, l’attacante toscano non si e’ ripetuto come in altre occasioni in fatto di gol contro il Crotone. Assolo di Stoian al minuto ottantanove lungo la fascia, entrato in area il rossoblu’ si procura il rigore. Dagli undici metri batte Falcinelli e mette dentro il pallone del terzo gol. Non sazi di gol il Crotone  continua a macinare gioco ed al minuto novantuno ancora Facinelli mette dentro il quarto gol che consente al pitagorico di portarsi a quota nove gol stagionali. Era dal 20 marzo 2016 (Crotone- Pescara serie B che il Crotone non realizzava quattro gol allo Scida. Prossimo turno un’altra sfida salvezza in quell di Palermo sulla cui panchina ci sarà Diego Lopez, quarto allenatore dall’inizio del campionato.

Crotone   4

Empoli     1

Marcatori: Stoian 24°, Mchedlidze 38°, Falcinelli 55°, Falcinelli (r ) 89°, Falcinelli 91°.

Crotone (4-4-2): Cordaz, Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella, Rohden, Crisetig, Barberis (Capezzi), Stoian (Nalini), Falcinelli, Palladino (Trotta). All. Nicola

Empoli (4-3-1-2): Skorupski, Veseli, Bellusci, Costa, Di Marco, Krunic, Diousse’, Croce, Marilungo (Maccarone), Mchedlidze (Thiam), Pucciarelli (Zajc). All. Martusciello

Arbitro: Paolo Tagliavento di Terni

Coll. Saverio Passeri (Torino) – Giuseppe De Pinto (Bari)

Quarto giudice: Paolo Pegorin di Latina

Add.1 Paolo Valeri (Roma) – Add.2 Ivano Pezzuto (Lecce)

Ammoniti: Cecccherini, Krunic, Rosi,

Angoli: 8 a 1 per il Crotone

Recupero: 4 minuti nella ripresa

Spettatori 7.486 € 131.859 Biglietti 1243 € 10.685 Abbonati 6243 rateo € 121.174

Lascia un commento