Cos’è la cartomanzia e come funziona

943

La lettura dei tarocchi è un’arte molto antica. Si tratta di una sorta di gioco di ruolo tra il cartomante ed il consultante che si basa su un complesso linguaggio simbolico, quello appunto dei tarocchi. Esistono diversi tipi di mazzi di carte, come ad esempio quello delle Sibille o dei tarocchi Marsigliesi.

Ma come possono i tarocchi prevedere il futuro?

In realtà questo è un concetto molto aleatorio. Non esiste un metodo per prevedere il futuro ma, degli strumenti che ci permettono di conoscere il nostro futuro in base alle nostre scelte. L’uomo è composto da un complesso sistema organico ed inorganico, fatto di emozioni, sensazioni, spiritualità… in un’unica parola “inconscio”.

Quest’ultimo non risponde alle leggi della fisica e del raziocino perché si esprime in un linguaggio personale ed unico in ciascuno di noi. Il modo più frequente del nostro inconscio di esprimersi è il sogno.

Esistono diversi altri strumenti attraverso i quali è possibile comunicare con il nostro essere interiore, tra i tanti c’è ad esempio la cartomanzia. Le immagini raffigurate nelle carte dei tarocchi non sono altro che simboli antichi atti ad evocare nel interprete sensazioni ed intuizioni. É proprio tramite questo linguaggio simbolico che è possibile comunicare con il nostro io interiore.

Il cartomante, ovvero colui che legge i tarocchi, deve avere la capacità di interpretare correttamente la simbologia delle carte e di comunicare al tempo stesso con il con il nostro inconscio per capire ciò che il consultante ha vissuto, quello che sta vivendo e quello che in futuro potrebbe vivere. È compito del cartomante anche individuare il metodo di lettura delle carte migliore, in base alla situazione ed alle problematiche del consultante, per fornire risposte quanto più veritiere e precise alle domande che gli vengono poste.

Diversamente da quanti molti pensano questo non significa leggere il presente, passato e futuro di una persona, piuttosto “leggere e comunicare con il nostro inconscio” scoprendo così emozioni e pensieri fino a quel momento a noi stessi sconosciuti ed al tempo stesso stabilire un percorso cercando di capire le possibile varie evoluzioni. È in questo che consiste un consulto di cartomanzia.

Oggi giorno, diversamente da quanto avveniva in passato, non è difficile imbattersi in siti e banner che pubblicizzano consulti di cartomanzia al telefono a basso costo o addirittura gratuiti direttamente tramite telefono, senza quindi la necessità di recarsi di persona nello studio del cartomante.

In effetti i vantaggi di farsi leggere le carte al telefono sono diversi:

– Nessuna fila d’attesa, si può chiamare in qualsiasi momento della giornata

– Niente perdite di tempo in viaggi perché magari la cartomante abita in un’altra città

– Costi contenuti. Nella maggior parte dei casi bastano pochissimi minuti ed il costo non supera quasi mai i 5 Euro.

I migliori centri di cartomanzia, inoltre, mettono a disposizione del consultante diverse linee telefoniche tra cui scegliere, sia quelle con prefisso 899 che altre di rete urbana che è possibile chiamare sia da fisso che da cellulare, sempre a costi contenuti.