Alla scoperta dell’India, culla di civiltà e un mondo di tradizioni e opportunità

L’India è una Grande Nazione culla di civiltà millenarie, crogiuolo di razze, tradizioni diverse, un mondo di grandi opportunità. La Nazione indiana ha dato i natali a grandi uomini come Ghandi, che ha segnato la storia dell’umanità, ha visto all’opera donne straordinarie come Madre Teresa di Calcutta. Solo per citare 2 delle figure più note.

L’India è una terra tutta da scoprire, ricca anche di opportunità con un mercato vastissimo (basta leggere la cifra a più zeri della Popolazione) e in continua crescita. Per chi ama viaggiare l’India è una destinazione irrinunciabile come si può comprendere navigando su portali di settore come aCasaMai Viaggi.

L’India incanta per bellezza e diversità

L’India delizia con i fasti colorati, sorprende con la modernità e con l’ospitalità. L’India è un mondo antico che conserva millenni di storia, di arte e di cultura; caratterizzato da grande religiosità che fa dei suoi Dei e delle cerimonie religiose una presenza quotidiana.

L’esperienza di un viaggio in India non si può descrivere bene, va vissuta direttamente gustandone i colori, i sapori, i luoghi, le contraddizioni. Nel Paese si gusta un autentico té inglese nei grandi alberghi, si è travolti dall’eleganza delle danzatrici, dalla maestosità di un tempio.

India da scoprire

india-gatePer chi arriva a Delhi i punti di principale interesse sono: l’India Gate, monumento commemorativo ai caduti della seconda guerra Mondiale; il Rashtrapati Bhavan, sede del presidente della repubblica, circondato da magnificenti giardini nello stile mongolo; il Qutab Minar, un monumentale minareto, realizzato come Torre della Vittoria per celebrare il trionfo militare sugli infedeli; il Tempio Sikh Gurdwara Bangla Sahib dove tra i marmi bianchi si incontrano i colorati sikh che pregano, riposano o solo di passaggio.

Jaipur, l’affascinante città rosa racchiusa dalle antiche mura

Da Delhi ci si può spostare agevolmente a Jaipur. La città è stata costruita con concezioni moderne. Numerosi sono i bazar ed i mercati suddivisi a seconda delle varie e molteplici attività artigianali. Una visita al Forte di Amber, che risale al 16º secolo, conserva al proprio interno numerose sale finemente intarsiate ed è situato sulla sommità di una collina a una decina di km dalla città. Immancabile la visita al City Palace, con interessanti collezioni artistiche dell’epoca Moghul, e all’osservatorio astronomico, costruito nel 18º secolo, la facciata del “Palazzo dei venti”.

Agra, città simbolo dell’Uttar Pradesh adagiata sulle rive del fiume Yamuna

Ad Agra bisogna necessariamente fare tappa al Red Fort, grande costruzione realizzata in arenaria rossa costruito fra il 1565 e il 1574. L’Itmad Ud Daulah, mausoleo dove riposano le ceneri del suocero dell’Imperatore Jehangir e costruito dall’Imperatrice Noorjehan. Da visitare anche il Taj Mahal, il mausoleo voluto dall’imperatore Shah Jahan per commemorare la moglie e divenuto il simbolo dell’India intera, e meta da parte di migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo che vi si recano per ammirare la sua maestosità.

Non resta che programmare un viaggio in India. Qualsiasi periodo dell’anno è ottimale per scoprire la Grande Nazione indiana.

9 su 10 da parte di 34 recensori Alla scoperta dell’India, culla di civiltà e un mondo di tradizioni e opportunità Alla scoperta dell’India, culla di civiltà e un mondo di tradizioni e opportunità ultima modifica: 2016-09-11T21:10:57+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone

Lascia un commento